Laser Europa Cup: nella seconda giornata il Garda Trentino regala più vento

Nell’olimpica Laser Standard tripletta italiana con Coccoluto, Planchestainer e Villa nell’ordine
Il russo Golovkin balza al comando nei Laser 4.7
Nella categoria femminile Laser Radial passano in testa le italiane Talluri e Cattarozzi, la trentina già campionessa mondiale del giovanile 4.7
Prosegue nel migliore dei modi l’Europa Cup della classe Laser al Circolo Vela Torbole, sul Garda Trentino: dopo la splendida giornata di sole, caratterizzata da una timida “ora”, venerdì, secondo giorno di regate, nonostante il cielo meno terso, il vento da sud è soffiato per bene, arrivando a raggiungere, in alcuni punti del campo di regata, anche raffiche sui 20 nodi. Contrariamente a ieri vento ben steso fin dalla prima prova di giornata nel campo riservato più a nord, alla categoria Standard e Laser 4.7, che in rapida successione hanno concluso ulteriori 2 regate, raggiungendo così con la quarta prova la possibilità di scartare la peggiore.
Giornata decisamente positiva negli Standard per gli italiani che oltre a mantenere la leadership con Giovanni Coccoluto nettamente primo (con tre vittorie e un 11° scartato), si sono portati ben in tre in zona podio con Gianmarco Planchestainer secondo e Nicolò Villa, terzo. Distaccato di 8 punti il quarto, il russo Krutskikh. Nei Laser 4.7 la possibilità di scartare il quattordicesimo del primo giorno ha fatto balzare al comando il russo Golovkin che con tre primi è al comando con due punti di vantaggio sul croato Stipanovic. Primo degli italiani Domenico Lamante, quarto a 5 punti dal terzo.
Il campo di regata posizionato più a sud, per la categoria Laser Radial maschili e femminili, inizialmente ha avuto il vento oscillante di direzione e il Comitato di Regata FIV è stato così costrettoad aspettare che il vento si stabilizzasse: la flotta ha poi potuto ben regatare, raggiungendo anch’essa con la quarta regata lo scarto. Ed è così che la situazione delle prime posizioni è cambiata tra i maschi con lo svizzero Verhulst che da tredicesimo è passato primo, scartando l’iniziale diciannovesimo ben recuperato con due primi e un secondo. In parità di punteggio il tedesco Hoffmann (9-1-2-1) e a 6 punti di distacco l’italiano Valerio Palmara, terzo. Cambio al vertice anche nella categoria femminile Radial a favore delle azzurre Matilda Talluri e Federica Cattarozzi, la trentina già campionessa mondiale giovanile (Laser 4.7), passate rispettivamente in prima e seconda posizione, entrambe a 4 punti; terza l’irlandese McMahon.
Sabato previste ulteriori due regate, sperando che le previsioni meteo poco confortanti possano permettere comunque l’arrivo del vento.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE