SABATO 29 APRILE TORNA LA COPPA TITO NORDIO, GIUNTA ALLA 32ª EDIZIONE

Sabato 29 aprile una trentina di Star si sfideranno nel Golfo di Trieste per conquistare la Coppa Tito Nordio, trofeo messo in palio dallo Yacht Club Adriaco con il contributo di Banca Generali Financial Planner e il supporto dei vini Kante. Il trofeo, istituito nel 1960, costituisce un appuntamento tradizionalmente frequentato dai velisti italiani e mitteleuropei, soprattutto dalla flotta austriaca che fa base a Klagenfurt. Da quest’anno, proprio con i velisti austriaci e grazie al contributo di Portopiccolo, il calendario delle regate della classe si è arricchito di un circuito di 4 regate primaverili, due nel golfo di Trieste (Coppa Tito Nordio e Star Spring Series Final il 20-21 maggio a Portopiccolo) e due sui laghi Carinziani (Worthersee ed Ossiachersee).

 

In un mondo velico che sembra sempre più destinato a vedere le competizioni svolgersi tra velocissimi ed acrobatici multiscafi “volanti”, la Star, nata nel lontano 1911, rappresenta ancora oggi il culmine della regata interpretata secondo gli schemi delle barche “normali”, a chiglia, dove sono determinanti le scelte tattiche, le regolazioni millimetriche dell’armo e delle vele, l’interpretazione dei salti di vento e l’abilità nei giri di boa ravvicinati.

 

A rilanciare la Star dopo l’esclusione dalle Olimpiadi di Rio ci ha pensato uno svizzero, che ha organizzato un circuito mondiale con una ranking list (star sailor league) che culmina con un evento a novembre alle Bahamas dove in palio ci sarà un montepremi di 200.000 dollari. All’evento sono ammessi i primi 10 velisti della ranking, 5 grandi campioni tra cui Paul Cayard e Torben Grael, e 10 giovani di altre classi, vincitori di medaglie nelle ultime Olimpiadi. Questa finale è sicuramente l’evento con la più alta concentrazione di campioni al mondo, e la Star ne è la protagonista.

 

La flotta triestina è nata ottantadue anni fa proprio all’Adriaco – club che organizza la Coppa Tito Nordio – nel lontano 1935. Oggi conta 11 barche e una ventina tra timonieri e prodieri, ed è la più numerosa d’Italia. L’attività nel Golfo si articola in 6-7 regate zonali, e ruota intorno alla storica ‘Coppa Tito Nordio’, competizione internazionale istituita nel 1960 e intitolata al velista triestino, sempre ai primi posti negli anni della dominazione di Straulino-Rode, campione Europeo nel 1947 e prematuramente scomparso a 51 anni. L’attuale capitano della flotta è Guglielmo “Gughi” Danelon, campione italiano nel 2015.

sull'autore

Daniele Carnevali

Daniele Carnevali

Classe ’81, giornalista professionista approdato nella redazione di Nautica nel 2003. Appassionato di barche a vela e a motore, nel tempo libero si diletta a veleggiare a bordo del suo Fireball.

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.