IL TEAM NOVOFIL BRONZO AL MONDIALE CLASS V1

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

Antonio, Giuseppe e Rosario Schiano salgono sul podio nella rassegna iridata di Chioggia

            Si chiude con la medaglia di bronzo  il campionato mondiale di Class V1 di Chioggia per il team Novofil Rg87. Anche oggi, nella terza e ultima prova del programma, Antonio e Giuseppe Schiano, supportati da terra dal terzo pilota, Rosario Schiano, hanno concluso la gara al terzo posto, confermando la terza posizione nella classifica generale e conquistando, così, il bronzo iridato. Un fine settimana difficile per l’equipaggio partenopeo del Circolo Canottieri Napoli, che ha dovuto fare i conti con alcuni problemi elettronici allo scafo, che non hanno però impedito al team di portare a termine le tre prove riuscendo a conquistare una medaglia prestigiosa, alle spalle del pluricampione del mondo, il maltese Chaudron, e dell’altro team italiano Tommy One.

            “Abbiamo incontrato anche oggi mare formato al largo e nonostante i problemi siamo riusciti a chiudere anche questa gara sul podio conquistando un bronzo che ci rende orgogliosi” ha spiegato a fine gara Giuseppe Schiano, al timone di Novofil nelle ultime due prove. “Sono soddisfatto per il risultato – ha aggiunto Antonio Schiano, che ha tenuto le manette in tutte le gare del Gran Prix di Chioggia -. Giuseppe si è confermato ai massimi livelli e Rosario, nella prima gara, è stato una piacevole sorpresa, anche se ero certo che sarebbe stato all’altezza della situazione. Grazie al lavoro di Hi-Performance Italia, con i tecnici Vincenzo Alessio e Vincenzo Guidone, siamo riusciti a salire tre volte sul podio nonostante tante difficoltà”.

L’uomo nuovo di questo mondiale è stato Rosario Schiano, che nella prima prova di giovedì ha sfiorato il secondo posto, portando a casa il primo podio iridato all’esordio: “Siamo stati sfortunati perché eravamo riusciti a tenere testa a un campione assoluto come Aaron Chantar su Chaudron per quasi tutta la gara e siamo stati frenati da un banale inconveniente tecnico che ci ha fatto perdere una posizione – ha spiegato il più giovane degli Schiano -. Mi sono comunque divertito molto, ho voglia di crescere ancora e provare già il prossimo anno a migliorare questo piazzamento”.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.