GARGNANO – Guidano i bergamaschi di Sarnico il Campionato Italiano degli Ufetti 22, che si sta correndo nelle acque lombarde del Garda, tra  Bogliaco, Villa e Gargnano. Dopo 3 regate l’equipaggio di Mojito comanda con 10 punti. Ha 5 punti di vantaggio sui giovanissimi fratelli Fabio e Diego Larcher della Canottieri Garda, che hanno come tattico Margherita Porro, la pluri campionessa Mondiale e d’Europa (29Er, Feva, Tera, Waszp), che la prossima settimana testerà le sue possibilità in ambito olimpico con l’acrobatico Fx. Terzi (con lo stesso punteggio dei secondi) sono i francesi Yann Masse. Dietro insegue Giorgio Zorzi (Diavoli Rossi) con il suo team femminile formato da Alessandra Gaoso e Mara Trimeloni. Quinto è Davide Bianchini, altro della Canottieri Garda, che porta il Frisbbe del trentino Paolo Magagna, barche vincitrice della Europ Cup in Germania. Seguono Roberto Rossi (Ans Sulzano), Andrea Scarpa (Chioggia), Checco Barbi (Canottieri Garda), Giacomo Giambarda (Gargnano) con Dondelli e Torchio,  Remo Capitanio (Sarnico). Domani gran finale per questo interessante campionato che vede combattere al pari gli abituali equipaggi della flotta Ufo 22 con i campioni di 29Er e Feva di Garda e Sebino. La regata è co promossa da Circolo Vela  Gargnano e  Yacht Club Cortina d’Ampezzo, supporto di Turboden, partner del CVG Terme di Sirmione, Tecnowear abbigliamento, Alpe del Garda, Mondiale Parasport Tiro a Volo di Lonato.