Un mondo in moto perpetuo

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice
La preparazione del team per competere all’edizione 2017 della 52 SUPER SERIES, potrà contare di sole 12 settimane per garantire uno stato di forma e di competitività della barca e dell’equipaggio al top, in vista del primo evento della stagione, dal 15 al 20 gennaio 2017 alla Quantum Key West Race Week.
La stagione 2016 delle 52 SUPER SERIES è terminata solo da pochi giorni (sabato 15 ottobre) con una gloriosa cerimonia di premiazione a Cascais, in Portogallo. I team non perdono tempo e sono già al lavoro, pronti ad apportare modifiche e gestire il sail planning a 360°, dalle vele alle risorse umane, in modo che tutto sia pronto per la stagione che sta per iniziare. Un calendario nutrito per il 2017, sei eventi per le 52 SUPER SERIES con inizio negli Stati Uniti per la Quantum Key West Race Week dal 15 al 20 gennaio e la 52 SUPER SERIES Miami Royal Cup dal 6 al 11 marzo. Si torna in mediterraneo per i quattro eventi europei. Si apre con il TP52 World Championship SCARLINO 2017 a Scarlino, in Toscana dal 15 al 20 maggio. Dal 20 al 25 giugno tappa in Sardegna per la Porto Cervo 52 SUPER SERIES Sailing Week, una classica della stagione. Dal 23 al 28 luglio a Palma de Mallorca per la Puerto Portals 52 SUPER SERIES Sailing Week e il gran finale dal 18 al 23 settembre con la Menorca 52 SUPER SERIES Sailing Week a Mahòn.

“Queste location comprendono campi di regata che si sono dimostrati di buon gradimento ai team, offrendo una buona gamma di condizioni diverse e di conseguenza delle situazioni tali per dimostrare l’abilità e la forza del gruppo. “Siamo entusiasti di offrire un circuito che copre l’Europa e gli Stati Uniti, che richiede ai team di competere su entrambi i continenti per i punti complessivi della series, tutto questo riflette la forza e la qualità della Classe Tp52 e del circuito – ha commentato Agustín Zulueta CEO delle 52 SUPER SERIES – Prevediamo di trovare nuove sedi in diversi paesi nel 2018″.

Un inverno breve per tutti, visto che si aprirà a Miani già a gennaio, c’è molto da chiudere, ma bisogna già aprire una nuova stagione. Quasi la metà della flotta che era a Cascais è stata “spedita” in Florida dove i team potranno lavorare da subito alle barche. Le compagini hanno già i loro programmi di formazione e di ricomposizione degli equipaggi. Oltre 12 barche saranno in gara a Key West, location che sarà testimone dell’evento inaugurale e della “prima in acqua” della sfida lanciata da Austin e Gwen Fragomen, Interlodge: nuovo progetto Botin Partener ormai prossimo al varo in Spagna.

“Sta per iniziare una lunga stagione e i team saranno impegnati da gennaio ad ottobre. La mia sensazione è che nessuno ha smesso di lavorare dopo Cascais la scorsa settimana, tutti sanno già cosa fare – commenta Ed Reynolds a capo di Quantum Racing, campione in carica 2016 soddisfatto per la scelta della location – Key West è davvero un campo di gara che mancava. Vedremo la messa a punto delle barche, Miami è un posto dove tutto può succedere. Porto Cervo e Puerto Portals sono molto noti, ma Scarlino e Mahón sono ancora come un foglio bianco con una gamma di condizioni meteo imprevedibili. Siamo molto felici di questo mix. Ci sono luoghi per il “boatspeed”, ci sono luoghi dove conterà la partenza ed altri dove bisognerà lavorare di tattica, come Miami, Scarlino e Mahón.”

Quantum Racing ha in atto delle modifiche all’equipaggio che ha vinto le series. Lo Skipper Ed Baird, salirà su Gladiator di Tony Langley che “monterà” vele Quantum, così come il nuovo Interlodge adotterà ancora Quantum Sails.

Azzurra lavora su una pianificazione costante puntando sullo stesso equipaggio che cercherà di capitalizzare la consistenza di un gruppo molto coeso. Vasco Vascotto (ITA) tattico di Azzurra (ITA):

“La stagione che si è chiusa pochi giorni fa si è dimostrata un’annata veramente speciale, la Classe Tp52 52 ha dimostrato di essere la classe più in voga al mondo, non ci sono stati momenti di crisi come per altri circuiti, la solidità prospettata si è confermata tale, c’è in arrivo una nuova barca, è il top della vela mondiale. Siamo ormai prossimi all’inizio della nuova stagione, perchè fra due mesi saremo a Key West per il primo evento del 2017. Per quanto riguarda il nostro team, abbiamo lavorato molto negli ultimi mesi e questo ci ha permesso di ridurre il gap con gli americani di Quantum e poter arrivare alla fine di stagione con una vittoria di tappa, ma sopratutto con una preparazione notevole, tale da poterci far ben sperare per il nuovo anno. La decisione di portare avanti il progetto lavorando sodo, è scaturita una volta che gli americani hanno preso il largo nella stagione corrente e di conseguenza abbiamo cercato di portarci avanti con il lavoro, è stata una stagione intensa, densa e con un assetto iniziale che non non ci ha permesso di dare il massimo. Siamo in corsa come altri team che hanno lavorato sodo in questo finale, chi inizia adesso rischia di trovarsi indietro a gennaio. Il velamercato è già in movimento, sembra che alcuni movimenti potranno interessare anche il team vincente della stagione appena terminata, speriamo che qualche cambiamento porti anche un pò di instabilità nei team più forti. Per quanto ci riguarda, la nostra forza sarà ripartire con lo stesso gruppo e questo potrebbe fare la differenza, almeno nelle prime fasi di quella che sarà un’altra stagione memorabile, ne sono sicuro.”

Calendario de la temporada 2017 de 52 SUPER SERIES
Quantum Key West Race Week, 15 al 20 gennaio.
52 SUPER SERIES Miami Royal Cup, 6 al 11 marzo.
TP52 World Championship SCARLINO 2017, Scarlino, 15 al 20 maggio.
Porto Cervo 52 SUPER SERIES Sailing Week, 20 al 25 giugno.
Puerto Portals 52 SUPER SERIES Sailing Week, 23 al 28 luglio.
Menorca 52 SUPER SERIES Sailing Week, 18 al 23 settembre.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.