BENETTI: IL FUTURO È NOW

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice
  • Lancio ufficiale al Monaco Yacht Show 2016
  • Superyacht Smart-Designed Custom superiori ai 50 metri in acciaio e alluminio
  • Tempi di consegna ridotti per il proprio “sogno-chiavi-in-mano”

Un anno esatto di riunioni, indagini di mercato, ricerche, intuizioni, deduzioni. Un anno esatto di intesa, perfetta, tra l’ufficio tecnico e l’architetto Stefano Natucci. E Benetti Now ha visto la luce. Un ambizioso e avvincente progetto presentato ufficialmente al Monaco Yacht Show 2016 (dal 28 settembre al 1 ottobre).

 

Questo nuovo progetto aggiunge una nuova energia a quella che è l’identità del marchio Benetti, senza tuttavia cambiarla, ma anzi arricchendola di nuovi riferimenti. Ideato dal cantiere in collaborazione con l’architetto Stefano Natucci e i designer dello studio britannico Redman Whiteley Dixon, Benetti Now garantirà agli armatori yacht unici, in linea con i più alti standard dell’eccellenza nautica, ma con tempi di consegna ridotti. Il cantiere, infatti, è pronto a replicare il modello produttivo degli yacht semi-custom che applica nel cantiere di Viareggio: la costruzione di superyacht su piattaforme navali pre-concepite, che uniscano il vantaggio della haute couture – la personalizzazione massima degli interni – con i tempi realizzativi della produzione di serie.

 

Con Benetti Now questa metodologia di lavoro è applicata anche al cantiere di Livorno, con due differenze sostanziali. Innanzitutto, riguarda yacht di oltre 50 metri. È un processo tecnicamente e finanziariamente molto più complesso, e rappresenta una vera rivoluzione nel settore dei grandi costruttori di yacht nel mondo, considerando inoltre che continuerà ad essere seguito in contemporanea anche il modello di business dedicato agli yacht interamente custom. In aggiunta, con Benetti Now viene introdotto un nuovo modello di business latore di notevoli vantaggi, in termini di tempo e denaro, destinato a incontrare le esigenze di broker e armatori di tutto il mondo.

 

L’obiettivo è quello di semplificare al massimo le idee, e i desideri, di un potenziale cliente a fronte di un acquisto molto importante come quello di una barca sopra i 50 metri. E di consegnare, il suo “sogno-chiavi-in-mano” in tempi più contenuti.

 

Al quartier generale di Viareggio chiamano questa rivoluzione “Smart-Designed Custom Series”. Nella parola Smart risiedono tutta l’esperienza Benetti, maturata con oltre 350 imbarcazioni costruite finora, e il dialogo propositivo con centinaia di clienti negli anni. Design, in quanto sono imbarcazioni pre-ingegnerizzate. Custom, per l’alto livello di customizzazione e Series perché pre-disegnate e non soggette a particolari variazioni. Il cantiere mette a disposizione tutta l’efficienza di piattaforme già conosciute, studiate, progettate. Più semplicemente, utilizza scafi precedentemente progettati e su quel disegno comincia la costruzione di un prodotto che soddisfi al cento per cento le esigenze dell’armatore.

 

I superyacht della nuova gamma Benetti Now saranno tutti superiori ai 50 metri, costruiti in acciaio e alluminio nel cantiere di Livorno. Saranno quattro i modelli disponibili: B164 (50 metri), B192 (58,6 metri), B214 (65 metri) e B240 (73 metri).

 

Benetti Now, pur rappresentando una novità assoluta, fa tesoro della tradizione, dei successi raccolti finora, e non rinuncia alla riconoscibilità. Linee nuove, dunque, ma sempre sotto il segno inconfondibile Benetti. Non è certo casuale quindi la scelta dell’architetto Stefano Natucci per quanto riguarda la progettazione degli esterni: la sua firma si lega a doppia mandata alla storia e alla gloria del Cantiere.

 

“Con Benetti Now io ho fatto ciò che ho voluto e Benetti ha avuto ciò che voleva. C’è stata unità di intenti da subito e fino all’ultimo tratto di matita. Questo è un progetto vincente perché risponde perfettamente alle attuali esigenze di mercato. Lo stile è pulito, lineare. Io lavoro da sempre sui concetti di compattezza, fluidità e giusta distribuzione delle masse. Se gli spazi vuoti sono nei punti giusti, la barca è bella. Amo cambiare, eppure queste 4 imbarcazioni le rifarei esattamente così”. Queste le parole dell’architetto Natucci. Innovative la parti di poppa in cui sono state impiegate molte energie per renderle il più godibili possibile. “Abbiamo limitato gli spazi tecnici. In quest’area si può fare di tutto, perfino una discoteca. Non solo. Una scala collega questo salone vista mare al salone interno”, ha aggiunto l’architetto.

 

La gamma sarà introdotta ufficialmente al Monaco Yacht Show 2016, mentre la costruzione dei primi

due scafi inizierà nel giro di qualche mese: il 50 metri – progettato per restare sotto le 500 tonnellate di stazza – e il 65 metri.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.