Blue Panda, il Ketch del WWF sceglie l’Argentario per l’unica tappa italiana

Il 3 luglio è arrivato nelle acque della Costa d’Argento il Blue Panda, ketch oceanico, salpato il 29 maggio dal porto francese di Tolone per proseguire il suo viaggio nel Mediterraneo passando per le isole greche di Zante, Cefalonia e Itaca, per poi tornare a Nizza, Marsiglia e poi scendere a Istambul, Kas Kekova, Tunisi e concludere il suo viaggio a Tangeri il 18 novembre.

Per una settimana il ketch del WWF è all’Argentario, unica tappa italiana, dove si svolgono varie attività per scoprire insieme al team del WWF il mondo del mare coinvolgendo persone e comunità locali, sensibilizzandole contro l’inquinamento Marino, in particolare quello causato dalla plastica.

Il 5 luglio il Blue Panda si è trasferito da Porto Santo Stefano a Porto Ercole e al traverso di Punta Avoltore veniva incrociato da un gommone appoggio del Circolo Nautico e della Vela Argentario che l’ ha accompagnato fino a destinazione, dove ad attenderli nelle acque antistanti il porto c’erano gli allievi della scuola Vela del CNVA a bordo di Open Skiff e RS Feva sotto la guida dell’istruttore federale Bruno Iazzetta. Insieme le imbarcazioni hanno navigato davanti alla spiaggia della Feniglia.

L’imbarcazione del Wwf rimarrà in porto fino al 7 luglio, i volontari dell’associazione ambientalista si daranno da fare per informare turisti, grandi e piccoli, sull’importanza di ridurre il consumo della plastica per prevenire ogni forma di inquinamento.

 

Associazione Marevivo, la Presidente Rosalba Giugni ospite stasera al CNVA in occasione della cena di inizio estate

Stasera, a partire dalle ore 19.00, il CNVA ospiterà presso la sua sede l’associazione Mare Vivo, rappresentata dalla Presidente Rosalba Giugni, in occasione della tradizionale cena di inizio estate, andando a consolidare ulteriormente la collaborazione tra il Circolo e l’Associazione.

Marevivo Onlus è un’associazione nazionale riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente con più di 30 anni di esperienza nella tutela del mare e delle sue risorse. Per le sue attività si avvale del supporto di un comitato scientifico e giuridico, di delegazioni territoriali, di una divisione subacquea, di una divisione vela, di una divisione canoa e kayak e di un’organizzazione capillare di volontari, iscritti, ambasciatori e sostenitori.

Grazie al suo ruolo di attore “super partes”, lontano da appartenenze politiche, e ad un’immagine consolidata di onestà ed autonomia intellettuale, Marevivo ha confermato negli anni la sua reputazione generando una rete articolata di rapporti con istituzioni, cittadini e categorie di settore, su scala nazionale ed internazionale.

Marevivo lavora per la conservazione della biodiversità, lo sviluppo sostenibile, la valorizzazione e la promozione delle aree marine protette, l’educazione ambientale e la lotta all’inquinamento da plastica e alla pesca illegale. Le azioni di Marevivo mirano a sollecitare l’impegno delle istituzioni e ad accrescere l’attenzione ed il coinvolgimento dell’opinione pubblica e dei media verso la salvaguardia di quel bene prezioso che è il mare.

Rosalba Giugni è fondatrice e presidente dell’associazione ambientalista Marevivo. Fin da giovanissima si é occupata di volontariato in vari ambiti sociali e, fortemente determinata nel conciliare la sua grande passione per il mare con un’attività che potesse rendere un servizio alla comunità, fonda Marevivo nel 1985.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE