Amare e Vivere il Mare, in Sicurezza

BIG BLU AMARE E VIVERE IL MARE, IN SICUREZZA Roma, 1 marzo 2009 – Anche oggi una grandissima affluenza di pubblico a Big Blu. Non la pioggia, non la maratone, non l’inevitabile traffico hanno fermato le decine di migliaia di visitatori che hanno affollato ogni stand. Una terza edizione che si avvia alla conclusione di domani, con grande soddisfazione. Una iniezione di entusiasmo in un periodo non esattamente facile per l’economia nazionale ed internazionale. Oggi, Lucio Petrone, senior editor di Nautica, storica testata di sep tore, insieme ad Antonio Bruzzone, presidente di Big Blu, ha premiato uomini e forze armate che hanno saputo distinguersi per operazioni di coraggio in mare. Il Premio Oscar del Mare per la Sicurezza Telemar-Big Blu, giunto alla seconda edizione, è stato assegnato all’Arma dei Carabinieri per il soccorso alla nave Thetis; alla Polizia di Stato per il soccorso durante l’esondazione del fiume Magra; alla Guardia Costiera per il soccorso di persone a rischio di annegamento; ai Vigili del Fuoco per il salvataggio di due bimbe con moto d’acqua; alla Guardia di Finanza per il soccorso a due persone alla foce del fiume Garigliano. Uomini straordinari, che mettono la propria vita al servizio degli altri, con coraggio ed abnegazione. Uomini che conoscono il mare, lo rispettano ed hanno dimostrato di saperlo affrontare anche in condizioni limite. Il mare va sempre e comunque rispettato. Comportamenti superficiali e azzardati mettono a repentaglio la vita delle persone, e non sempre i nostri uomini coraggiosi possono salvarla. Tante le campagne di sensibilizzazione realizzate in questi anni, accanto ad un’importante novità in anteprima proprio a Big Blu. La Guardia Costiera ha presentato le norme per il diporto e la subacquea, alla luce del nuovo regolamento per la nautica da diporto, che ha inasprito le sanzioni previste per chi guida in stato di ebbrezza; una sorta di etilometro atto a scoraggiare l’uso di alcool. Tra le novità della sicurezza subacquea occhi puntati sui natanti per i centri diving che non hanno l’obbligo di iscrizione, sul galleggiante unico per più sub in immersione congiunta, sull’obbligatorietà di una luce gialla lampeggiante per l’immersione notturna e sul pedagno, pallone di superficie gonfiabile, utilizzabile solo in caso di emergenza e che non sostituisce comunque il classico pallone segna sub. Anche la Lega Navale Italiana, da sempre contribuisce al tema con importanti iniziative capillarmente realizzate su tutto il territorio nazionale, dall’organizzazione ogni anno a giugno della Giornata dedicata alla Sicurezza in mare alla pubblicazione del libro “Mare Sicuro – consigli di prevenzione, primo soccorso e sicurezza per i diportisti”, utile ed agile strumento a portata di tutti, recante norme basilari per godere serenamente il mare. La filosofia che anima da oltre un secolo la prima organizzazione da diporto italiana ambisce a trasformare lo spirito marinaro in stile di vita, un’attitudine della mente e dell’anima, una mentalità che non si acquisisce con l’atto di proprietà di una imbarcazione. E’ necessaria una consuetudine con il mare, apprezzarne il grande fascino e la forza maestosa, che rapidamente può trasformarsi in ambiente difficile, a volte ostile e mortale, spesso per imprudenza e leggerezza. Anche i nostri amici a quattro zampe sono protagonisti della sicurezza in mare. Il K9 Rescue, nucleo emergenza costiera unità cinofile, protezione civile e tutela ambientale, presente allo stand della Società Nazionale Salvamento, è formato da personale specializzato in soccorso e salvataggio e da Unità Cinofile addestrate e brevettate per intervenire in tutte le situazioni di pericolo per la vita umana in mare, fiumi e laghi anche a mezzo di elicotteri. Sono proprio i cani Terranova da salvataggio l’elemento peculiare di questa Struttura Operativa Nazionale, che devono e avere una taglia di almeno 30 kg ed allenarsi duramente circa tre anni per entrare in sintonia perfetta con il loro conduttore, prima di sostenere un importante esame per il brevetto. I sei splendidi esemplari presenti al Salone sono stati oggetto di attenzione e curiosità di grandi e piccini. Big Blu in questi giorni ha saputo mostrarci il meglio della subacquea, della pesca, del gommone, del diporto a vela e a motore, con una sensibilità all’ambiente ed una grande attenzione alla sicurezza. Domani ancora, per l’ultimo giorno, tutto questo ed anche di più.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.