Andrea Stella Si Classifica Quarto nella Traversata Atlantica Rac

ANDREA STELLA, IL VELISTA DISABILE IN ROTTA VERSO MIAMI, SI CLASSIFICA QUARTO NELLA TRAVERSATA ATLANTICA RAC SU “TIM PROGETTO ITALIA- LO SPIRITO DI STELLA” Il 12 dicembre parte l’ultima tappa, da Antigua a Miami 9 Dicembre 2004 – Andrea Stella,  il velista disabile che sta tornando a Miami dove quattro anni fa ha subito l’aggressione che lo ha costretto su una sedia a rotelle, ha terminato questa mattina la traversata atlantica RAC (Rubicon Antigua Challenge). La RAC è una regata amichevole di 2700 miglia – a cui erano iscritte una ventina di imbarcazioni – partita da Lanzarote (Canarie) il 20 novembre con destinazione Antigua. A bordo di “TIM Progetto Italia- Lo Spirito di Stella”, Andrea ha tagliato la linea di arrivo in quarta posizione: un ottimo risultato per questa barca, il primo catamarano a misura di disabile che attraversa l’Oceano Atlantico, e per il suo equipaggio, impegnato in una regata  aperta a barche di ogni tipo. “La nostra soddisfazione è enorme – ha detto Andrea Stella – perché abbiamo vissuto un’esperienza meravigliosa al di là delle difficoltà che abbiamo incontrato. Abbiamo subito una rottura del gennaker e un’avaria al pilota automatico, ma reagire a questi inconvenienti ci ha unito ancora di più e ci ha permesso di accrescere le nostre capacità”. Ad accompagnare Andrea Stella nella traversata atlantica il velista Mauro Pelaschier, che fa parte dell’equipaggio insieme alla figlia Margherita (già a bordo durante la prima tappa), a Stefano Riva, Lara Stella (moglie di Andrea),  Alfredo Guerrieri, capitano della barca.  A bordo anche un altro ragazzo disabile, Omar Papait, che ha curato il diario di bordo ed effettuato le riprese in barca. “E’ stata più dura di quello che mi aspettavo- ha commentato Omar – I nostri umori variavano con il mutare delle condizioni meteo, ma l’arrivo a Antigua questa mattina è stato davvero emozionante”. Dopo una breve sosta ad Antigua, il 12 dicembre il catamarano inizierà l’ultima tappa del viaggio – lunga 1200 miglia circa – con destinazione Miami, dove arriverà il 22 dicembre. Oltre al console italiano e a tutta la comunità italiana di Miami, Andrea Stella sarà accolto al suo arrivo dai sindaci di Miami e di Fort Lauderdale, dal Professor Guarneri del North Broward Hospital District, che lo ha soccorso e operato dopo la sparatoria, da Gennaro d’Urso, ricercatore di cellule staminali e medicina genetica della University of Miami School of Medicine e dal dottor Dalton Dietrich, professore e direttore scientifico del Miami Project to Cure Paralysis di Miami. “Back to USA”, il ritorno di Andrea Stella in America – dove 4 anni fa ha subito una aggressione che lo ha costretto su una sedia a rotelle – ha preso il via lo scorso 14 ottobre, quando “TIM Progetto Italia – Lo Spirito di Stella”, il primo catamarano al mondo a misura di disabile, è partito da Genova con destinazione Lanzarote. Back to USA è possibile grazie alla partnership di TIM e di Progetto Italia, un complesso di iniziative varato a testimonianza dell’impegno sociale e civile dell’impresa per il paese. A bordo con Andrea in questa prima tappa alcuni grandi campioni dello sport: il navigatore Giovanni Soldini, l’atleta disabile Sandra Truccolo, campionessa di tiro con l’arco alle Paraolimpiadi, Margherita Pelaschier (figlia del velista Mauro) e Daniele Scarpa, campione olimpionico di canoa in coppia con Antonio Rossi. Le tappe del Back to USA: Genova – Lanzarote (Canarie): partenza 14 ottobre 2004 Lanzarote – Antigua: partenza il 20 novembre, arrivo il 10 dicembre Antigua – Miami: partenza il 12 dicembre, arrivo il 22 dicembre

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.