Mercury-Deals-2017_Outboard-engines_Testa_970x160

Antonisa Alla Maxi Yacht Rolex Cup

Antonisa, un veliero che esprime l’amore per la qualità e la ricerca del bello da parte di Pasquale Natuzzi. Porto Cervo, xx agosto 2002 – “Guardando Antonisa si ha l’impressione che sia una barca degli inizi del secolo scorso. In realtà e’ uno yacht costruito oggi, ma con le tecniche di un tempo. Cosi’ racconta il suo veliero, varato nel 1999 nei cantieri Hodgdon Yachts, Pasquale Natuzzi, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Natuzzi. Antonisa, dopo essere stata la barca d’appoggio sia dal punto di vista logistico che scientifico di Mediteranno sulla Rotta di Ulisse, il programma televisivo ideato e condotto da Alessandro Cecchi Paone, parteciperà alla Maxi Yacht Rolex Cup che avrà luogo a Porto Cervo dall’1 al 7 sep tembre. Grazie alla grande esperienza del progettista americano Bruce King e alla straordinaria abilità del cantiere costruttore Hodgdon Yachts, Antonisa possiede un’eleganza che ci porta indietro nel tempo. Se il gusto che ha guidato il progetto della barca guarda al secolo scorso, le tecniche costruttive sono un perfetto connubio tra la sapienza degli antichi artigiani e la perfezione tecnologica delle contemporanee conoscenze. C’e’ una scelta precisa alla base dell’intero progetto: l’uso del legno. Il legno è infatti la vera anima del veliero, cosi’ come è da sempre l’anima del lavoro di Natuzzi. Dono della natura, rispettato da Natuzzi nelle varie fasi di lavorazione, il legno diventa materiale nobile che l’uomo modella non solo per funzionalità ma per la ricerca dell’armonia. La tecnologia costruttiva di Antonisa vede l’impiego misto di legno e resine epossidiche: lo scafo dello yacht, formato a freddo e spesso 3 pollici, è stato costruito sovrapponendo quattro strati di cedro intessuto diagonalmente con due strati di mogano laminati; il “sandwich” è stato poi rivestito con due strati di tessuto biassiale. L’albero lungo 55 metri e il boma entrambi in carbonio sono stati costruiti da Spears. La deriva della barca è mobile, al servizio di un idrocomando, il che riduce il pescaggio ad appena 3 metri da oltre 8, permettendo un agevole ingresso nella maggior parte degli approdi. La superficie velica è pari a 622 mq. prodotta in spectra dalla North Sails. L’imbarcazione puo’ ospitare fino a 18 persone. I colori scelti per la barca, in perfetto stile Natuzzi, sono per gli esterni molto tradizionali, ma con una certa creatività: blu navy per lo scafo, colore naturale del teak per la tolda, vele beige in tinta con l’albero, e acciaio inox in luogo dell’ottone. All’interno l’arredamento è giocato fra i colori dei materiali naturali (ciliegio americano) e lo stucco veneziano color corda delle boiserie.

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.