Mercury-Deals-2017_Outboard-engines_Testa_970x160

Blurimini 2006: Prima Giornata del Blurimini Match Race Grado 2 Isaf

BLURimini 2006: prima giornata del BLURimini Match Race grado 2 Isaf condizionata dal vento Il francese Dimitri Deruelle della sfida di America’s Cup China Team si è iscritto alla regata all’ultimo minuto Da domani a Cervia l’Italia Laser Cup Boom di iscrizioni per la Sail Fest di chiusura BLURimini Match Race grado 2 Isaf (prima giornata)  – Vento forte (25 nodi) nel primo giorno del  BLURimini Match-Race Grado 2 ISAF. Contro la forza degli elementi, si sa, è inutile lottare e il Comitato di Regata dopo l’obbligatoria ricognizione sul campo, ha deciso di far rientrare gli equipaggi in Marina intorno alle ore 14. Gli skipper sono rimasti in attesa fino a metà pomeriggio quando il vento stabilizzatosi sui dieci nodi ha permesso ai Giudici di dare inizio all’ottava edizione di questo importante evento di match-race internazionale. Gli skipper hanno portato a termine il primo volo – serie di quattro match – del Round Robin. Ad aprire le danze sono stati Vincent Barnies e Alpo Kaakinen, con il primo che si è imposto grazie alla penalità inflitta all’avversario nelle fasi di pre partenza. A seguire, Dario Kliba ha superato Michel Cohen al termine di un match molto combattuto, deciso in volata, mentre Simone Ferrarese conquistava il suo primo punto battendo Jure Orel, messo fuori causa da una nassa agganciata poche decine di metri dopo la partenza. Nel duello più importante del primo volo, Jesper Feldt ha avuto la meglio su Dimitri Deruelle, costretto ad inseguire sin dall’inizio. Domani, dalle 10.30, condizioni meteo permettendo, proseguiranno i voli del Round Robin di qualificazione.   Testa di serie numero uno, e quindi favorito della vigilia, è Matteo Simoncelli (nella foto allegata con il suo Team Itway), numero quindici del mondo e già vicino al team di Shosholoza Challenge, sfidante sudafricano alla prossima America’s Cup che corre a BLURimini con il Team Itway. Il timoniere ravennate dovrà però vedersela con Dario Kliba, emergente match-racer croato, e Jesper Feldt, fino a qualche anno fa nei primi venti della ranking list di specialità. Gli skipper Kaster Kemmling e Victor Lanier hanno dato defezione all’ultimo minuto. Al loro posto si sono iscritti Max Gurgel e Dimitri Deruelle. Quest’ultimo, francese e nr. 25 della ranking, è  già membro di “China Team” e  rimane uno dei favoriti per la conquista del successo finale. Benché il suo ultimo successo di una certa rilevanza risalga al 2004, è da anni tra i protagonisti del match-race di alto livello e vanta una grande esperienza. Dopo il terzo posto conquistato lo scorso anno, lo skipper francese è a Rimini per migliorarsi. Max Gurgel  (Germania nr. 93) appena ventunenne, è uno degli astri nascenti sul panorama del match-racing tedesco. Per lui, visto il buon livello degli avversari, la presenza a BluRimini rappresenta una tappa importante. Italia Laser Cup – Si svolgeranno a Cervia a partire da domani le regate della quarta tappa di Italia Cup Laser, classe olimpica tra le più diffuse a livello mondiale. L’evento, curato dal Club Nautico Amici della Vela della cittadina romagnola, potrà contare sulla presenza dei migliori specialisti italiani, impegnati nella lunga preparazione in vista dei Giochi del 2008. In regata oltre 300 laseristi. Boom di iscrizioni alla Sail Fest – La veleggiata di BLURimini Sail Fest ha già fatto segnare il suo record di iscritti. Lo Yacht Club Vela Viva ha già ricevuto ha già segnato 150 iscrizioni. La piccola “Barcolana” di BLURimini impegnerà gli iscritti lungo un percorso costiero di 6 miglia con il campo di regata tra Rimini e Riccione. Oltre ai normali raggruppamenti fissati in base alla lunghezza fuori tutto, il comitato organizzatore ne creerà di speciali, riservandoli agli scafi prodotti dalla tedesca Bavaria, dalla francese Dufour e dal prestigioso cantiere finlandese Swan. Alla flotta, che si prevede quindi particolarmente nutrita – molto dipenderà comunque dalle condizioni meteo – si uniranno anche gli scafi partecipanti alla 2° Coppa Adriatica, che proprio domenica giungerà a conclusione con lo svolgimento delle ultime due prove sulle boe. I testa a testa sono serrati in quasi tutte le classi e anche la classifica Overall è ancora piuttosto incerta. Toccherà allo Sly 47 “Rocket”, ormai sicuro del successo in Classe 0, difendere la leadership assoluta dagli attacchi dei due Cookson 12 “Silver Age” e “Cippa Lippa”, dal cui duello, finalizzato oltre tutto alla conquista della vittoria in Classe 1, c’è da aspettarsi grande spettacolo. Nella lotta per le piazze che contano ci dovrebbe essere spazio anche per il Grand Soleil 45 Race “Morgana-Guru”, che dall’undicesima posizione attualmente occupata, compirà un notevole balzo in avanti nel momento in cui scatterà il terzo scarto (attualmente gli iscritti possono solo scartare i due risultati peggiori). In Classe 2, a meno di clamorosi colpi di scena, sarà “Cichita” a festeggiare la vittoria, ma sono in tre – “Futura”, “Irina” e “Rossodisera” – a lottare per l’argento e per il bronzo. Tra i piccoli della Classe 3, saranno “Dai Blu” e “Maea” a contendersi sino all’ultimo la vittoria, mentre “Ipanema” già si gode un meritato e inatteso terzo posto.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.