“brera Hotels” Fa Sua Anche la Seconda Giornata

PUNTA ALA – “Brera Hotels” di Alberto Wolleb ed Emanuele Vitrano continua a dominare incontrastata la classifica dei Platu25. Oggi, dopo le tre prove che si sono disputate nelle acque antistanti l’accogliente Yacht Club di Punta Ala, Wolleb e Vitrano si sono presi un vantaggio ancora più ampio sui giapponesi di “Bros” di Juji Koike, che mantengono il secondo posto, tallonati a due soli punti di distanza dall’equipaggio tedesco “Flexi” di Bogdahn. Posizione invariata anche per “Kyra” di Herman Muller che conserva il quarto conquistato ieri. Le dinamiche di oggi sono state molto simili a quelle che hanno contraddistinto le regate della prima giornata: dopo un primo posto piazzato con non chalance dall’imbarcazione giapponese, “Brera Hotels” ha subito riguadagnato terreno, avendo la meglio su “Bros” nell’ultima prova, con un primo posto che ha spazzato via tutti i dubbi. Il resto della classifica ha invece subito un significativo rimescolamento delle posizioni: “Nanuk” di Giancarlo Catalano, con al timone Luigi Ravioli, ha guadagnato due posizioni, anche se il grande exploit della giornata è da attribuirsi senz’altro ad “Amici Miei” di Giacomo Bufalini, con al timone Francesco Gabbi che balza dalla quattordicesima alla sesta posizione, scalzando avversari temibili come “Jhaplin” di Novi-Boglione-Chalp-Scarabosio e ” Five For Fighting” di De Bellis e Masi Le tre prove di oggi sono state caratterizzate da un vento di 8-10 nodi, d’intensità abbastanza costante nella prima regata. Tra la prima e la seconda prova però, la direzione è cambiata da 180 a 210 gradi, spiazzando non pochi equipaggi Domani, ultima giornata di regate, con due prove in programma. Si prevede aspra battaglia: mentre per “Brera Hotels” i giochi sembrano ormai fatti, con otto punti di vantaggio sul secondo in classifica, i giapponesi di “Bros” e i tedeschi di “Flexi” si giocheranno il tutto per tutto pur di garantirsi il secondo gradino del podio. E l’altra imbarcazione teutonica “Kyra” di Herman Muller, potrebbe approfittarne per tentare il sorpasso finora non riuscito. Accanto ai trentuno Platu 25, oggi sono scesi in acqua anche dodici Este 24 e cinque Laser SB3. Il primo di ogni classe sarà premiato e, a meno di colpi di scena dell’ultima ora, i papabili per il prestigioso Gavitello D’Argento, dopo sei prove e uno scarto sono “Brera Hotels” per i Platu 25, “Esterina” di Marco Brinati e “Supersilvietta” di Emanuele Bravin ( primo e secondo a pari punti) per gli Este 24, e “Stenghele” di Pietro Negri tra i Laser SB3 (che di prove ne hanno fatto solo tre). Poi, dal 4 al 7 giugno scenderanno in acqua altre classi tra cui ORC, IRC, X41 X35, per una sep timana di vela che vede protagonisti oltre 80 equipaggi.

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.