Campionato Italiano X-35: Karma, Karma e Ancora Karma!

Una scelta giusta quella del Comitato di regata del Campionato Italiano X-35 in corso di svolgimento a Venezia per l’organizzazione della Compagnia della Vela: uscire presto e riuscire a disputare tre splendide prove con vento tra i 18 e i 22 nodi da levante, girati ben presto a scirocco. La regata entra quindi nel vivo e dopo quattro prove brilla su tutti la stella di Karma che, diversamente dalle altre imbarcazioni presenti, riesce a mantenere una costanza straorinaria e infilare due primi e un secondo di giornata, staccando di 8 punti i diretti inseguitori in classifica provvisoria (Giochelotta e Mister X). Prima partenza fissata come detto alle 10.30, sperando evidentemente non nella termica, ma nelle ultime “turbolenze” del fronte che ancora insiste sull’Alto Adriatico. L’avvio è con vento da est sui 16-18 nodi subito in crescita e una rotazione verso destra che fa modificare il percorso a bastone alla seconda bolina, ma il salto non infastidisce quelli che sembrano i protagonisti annunciati. Karma nonostante un’impressionante straorza doma il Mister X – Sector di Cavagnis e Bolzan, mentre Spin One di Piero Saccomani con Branko Brcin alla tattica e Nevio Sabadin alla randa agguanta un terzo posto che lo rinfranca di un inizio di Campionato sottotono e maggiormente in linea con gli standard di un armo già Campione Italiano. Appena fuori dal podio i genovesi Giochelotta e Ave Maria, a loro agio in un mare quasi tirrenico. Il vento in aumento con raffiche fino a 25 nodi lascia spazio a due prove esaltanti, ricche di straorze e strapogge che non hanno avuto fortunatamente ripercussioni su equipaggi e attrezzature. Messi alla prova quindi gli armatori/timonieri, che hanno dovuto affinare la loro sensibilità su quei timoni lunghi, fini e molto morbidi, rivelatisi spesso “ribelli” in manovra con onda e raffiche tese. Nella seconda prova di giornata, exploit di Maolca – Alpienergie di Manfredi Vianini (CNSML), unico scafo ad essere riuscito a mettere finora la propria prua davanti a quella di Karma. Alle spalle dei liguri Karma, Giochelotta e Spin One, mentre Mister X – Sector incappa in un 6° a causa di una lunga strapoggia. L’ultima prova di oggi ha visto prevalere gli equipaggi più affiatati e allenati, che non a caso si trovano al vertice della classifica provvisoria: Karma, Mister X – Sector e Giochelotta. Salvato quindi il Campionato con quattro prove svolte, domani, ultimo giorno ufficiale di regata, si punta a dare la possibilità dello scarto ai partecipanti, ma intanto in banchina il commento che circola con più frequenza è “si smetta di dire che a Venezia si fanno regate con poco vento!”. Le foto in allegato delle prove di oggi sono di Matteo Bertolin. La classifica dopo 4 prove: 1. Karma, Pegoraro (PDM), 1-1-2-1, p. 5; 2. Mister X, Cavagnis (PDM), 2-2-6-3, p. 13; 3. Giochelotta, Conte-Costa (YCI), 4-4-3-2, p. 13; 4. Spin One, Saccomani (DVV), 6-3-4-7, p. 20; 5. Ave Maria, Balbo Marsaglia (YCI), 5-5-7-6, p. 23; 6. Next Team, Tognana (VCV), 8-6-5-5, p. 24; 7. Maolca – Alpienergie, Vianini (CNSML), 7-11-1-10, p. 29; 8. Extrema, Emiliani (CVR), dnf-7-10-4, p. 33; 9. Cavallo Pazzo, Ferri (Ravenna YC), 3-10-9-12, p. 34; 10. Hector X, Filippi (CDV), 9-9-8-9, p. 35; 11. Xanadu, Narduzzi (CDV), dsq-8-12-8, p. 40; 12. Margherita, Mazzucato (YCP), 10-12-11-11, p. 44

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.