Carpisa Yamamay, Comincia la Difesa del Tricolore

OFFSHORE CLASSE 3/2 LITRI CARPISA YAMAMAY, COMINCIA LA DIFESA DEL TRICOLORE Domani e domenica i fratelli Testa in gara nella prima tappa del Campionato Italiano Campionato Italiano 2008 al via. Comincia infatti domani (sabato 3 maggio) a Porto San Rocco-Murgia (Ts) la nuova stagione tricolore dell’offshore classe 3/2 litri che vedrà l’equipaggio napoletano del Carpisa Yamamy esordire ai nastri di partenza con la ferma intenzione di iniziare a difendere il titolo conquistato lo scorso anno. Il quarto in carriera per il pilota del Circolo Canottieri, Diego Testa, ora a caccia del pokerissimo, ancora insieme a suo fratello Ettore, co-protagonista nel 2007 dell’ennesima impresa tricolore targata Napoli. Reduce dall’avventura internazionale della Middle East 6 litri negli Emirati Arabi, terminata con l’eccellente risultato di essere entrato in classifica generale, alla sua prima esperienza, nella top 10 sulle oltre 25 inbarcazioni partecipanti, ad inizio sep timana Diego Testa è ritornato in Italia per ultimare la preparazione del suo scafo nelle acque del Golfo, per poi partire oggi alla volta di Trieste. E domani, nello specchio d’acqua antistante Porto San Rocco, si terranno le prime prove ufficiali, in vista poi della gara in programma domenica mattina e che si svilupperà su un percorso di 10 giri. Dal lavoro effettuato sul nuovo biolide del mare, allestito per la 2 litri, le prime sensazioni sono comunque state positive “anche se, naturalmente, il primo vero banco di prova sarà solo la gara – precisa Testa – dove avremo finalmente un effettivo termine di paragone con i nostri maggiori avversari. Anche quest’anno, infatti, saremo una quindicina di barche al via, con i soliti agguerriti rivali a darci battaglia. Ma io e mio fratello – prosegue deciso Testa – siamo pronti a difendere il nostro titolo fino all’ultima boa del calendario italiano”. La fiducia e la voglia di portare ancora una volta in alto il nome dell’offshore napoletano regna sovrana in casa Testa, ma da qui alla fine del campionato tricolore, Diego non rinuncerà a ben figurare anche oltre i confini italiani: in programma a giugno, con l’organizzazione della stessa Canottieri Napoli, ecco il Carpisa Yamamay puntare al podio dell’Europeo, mentre in sep tembre nelle acque inglesi, Testa difenderà l’argento mondiale già bissato lo scorso anno. Ed in entrambi i week-end “stranieri”, diversamente dall’Italiano, Diego avrà al suo fianco un altro driver: Ettore Testa lascerà infatti il posto a Giovanni Di Meglio, sempre alfiere della Canottieri Napoli e con il quale Diego condivise già l’intera stagione 2005. Tecnica ed indiscusso talento alla guida saranno come sempre i capisaldi del pilota napoletano per vivere anche quest’altra stagione da protagonista, ma Diego confida nuovamente sull’affidabilità del Carpisa Yamamay, scafo capace lo scorso anno di non scendere mai giù dal podio in tutte le tappe disputate dell’Italiano. “Sarà fondamentale arrivare in breve tempo ai livelli di affidabilità raggiunti lo scorso anno – conferma Diego – ed è per questo che la gara di domani sarà un test fondamentale per capire i miglioramenti da effettuare. Una cosa comunque è certa, – conclude – quattro titoli tricolori non hanno appagato la mia voglia di continuare a vincere”.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.