“clan Des Team”, un Nuovo Classe Libera per la Centomiglia 2002

Un mostro super tecnologico, interamente in carbonio e compositi avanzati, progettato con un solo obiettivo: dominare tutte le regate della categoria in ambito europeo, a cominciare, ovviamente, da quella più ambita, la più famosa in acque non marine, la mitica Centomiglia del Garda. Come la Coppa America, la Cento, fatte le dovute proporzioni, è l’unica regata per la quale vengono costruite barche speciali, scafi leggerissimi, invelati come yacht d’alto mare, dove la zavorra è garantita da una squadra di dieci uomini appesi al trapezio e proiettati fuoribordo su autentiche ali. Sono le spettacolari maxi Libera, le “macchine volanti” che hanno reso celebre nel mondo la regata gardesana. Ebbene, erano dieci anni che il panorama della classe non proponeva novità. Il 2002 sarà l’anno della svolta. L’idea era in cantiere da tempo. Già dopo l’edizione 2001 della Centomiglia, segnata dal bis della barca tedesca Principessa (apparsa nettamente superiore alla concorrenza), si è cominciato a parlare di una barca tutta made in Italy. A lanciare la campagna è stato Cesare Pasotti, ex team manager di Raffica-Ita’92 (vincitore della Cento cinque volte in sei anni) con la voglia di tornare protagonista dopo un’annata in sordina. Ora la nuova barca, battezzata “Clan Des Team” e progettata da Umberto Felci, uno dei top designer italiani, è una realtà. E per lei è giunto il momento del varo. Un varo “a secco”, nello scenario di piazza Loggia a Brescia, dove il 18 e 19 andrà in scena l’evento “Vele del Garda in citta’”, manifestazione coordinata e prodotta da Velaevento Sporting Events che porta nel cuore di Brescia le suggestioni del lago attraverso la sua espressione più tipica, la vela. Numerosi i testimonials che vi parteciperanno: tra questi gli uomini del team Prada Torben Grael, Romolo Ranieri, Matteo Plazzi e Michele Ivaldi (che ha contribuito alla fase progettuale di Clan Des Team e parteciperà alla messa a punto e alle regate prima di partire per l’America’s Cup). Nell’occasione il Circolo Vela Gargnano presenterà le sue regate 2002, a cominciare dalla Centomiglia numero 52, in programma il 7 sep tembre. Quanto a Clan Des Team, dopo la due giorni cittadina, la barca sarà messa a punto già dalla sep timana successiva a Bogliaco di Gargnano, sul Garda. Al timone il veronese Nicola Celon, una collezione di titoli nazionali e internazionali alle spalle, componente del tema di Italia all’America’s Cup in Australia, olimpionico a Sydney 2000 per la classe Soling. Alla tattica ci sarà invece Michele Ivaldi nelle prima parte di stagione, Sandro Montefusco poi. Fanno parte del team anche Dede De Luca (tailer) e Umberto Felci (randista).

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.