Europeo Uim Aquabike

A VIVERONE MATTIA FRACASSO E ANTONIO D’ARMA VINCONO L’ORO NELLE CLASSI RUNABOUT. IL PIACENTINO ALEX CREMONA E’ 4° NEL MONDIALE CIRCUITO O/350; IL TITOLO AL TEDESCO RENE’ BEHNCKE. 05/08/13 Bel successo di pubblico sul lago piemontese di Viverone dove si è concluso ieri, domenica 4 agosto 2013, il Campionato Europeo Aquabike Class Pro. L’Europeo era in prova unica e dunque i piloti hanno lottato per la conquista dei titoli continentali delle classi in gara: Ski Division (GP 1 e GP2) e Ski Division Ladies, Runabout Division (GP1 e GP2) e Freestyle. Due piloti azzurri si sono imposti nelle classi Runabout, mentre gli altri titoli sono andati a piloti portoghesi, spagnoli e francesi. Il primo oro è arrivato nella classe Runabout GP1 ad opera di Mattia Fracasso, il 42enne vicentino del Jet Revolution. Fracasso si è imposto sui due connazionali, il toscano Angelo Bertozzi e il ravennate Lorenzo Benaglia (rispettivamente argento e bronzo europeo), vincendo così il suo primo titolo continentale di questa categoria. Nella Runabout GP2 il titolo di campione europeo 2013 è finito nelle mani di Antonio D’Arma, il 25enne siciliano di Gela portacolori del Funjet, al suo primo titolo europeo di questa categoria. Sul podio di Viverone, nella Run. GP2 sono saliti altri due azzurri: il riminese Bruno Secchiaroli e il calabrese Antonio Ielasi. Secchiaroli ha vinto l’argento mentre a Ielasi è andato il bronzo. Dominio estero nella classe Ski Division GP1 (sia maschile che femminile) con il portoghese Tiaug Sousa campione europeo 2013. Argento al francese Jeremy Poret, bronzo allo spagnolo Gardiola Armillas. Nella Ski femminile oro alla portoghese Stefania Balzer. Argento alla slovena Pija Sumer, mentre la francese Estelle Poret si è aggiudicata il bronzo. Lo spagnolo Armillas ha vinto anche il titolo europeo della classe Ski Division GP2, lasciando i gradini più bassi del podio a due piloti italiani: il veneto Giuseppe Donà e il forlivese Nicola Piscaglia. Donà ha ottenuto l’argento, al giovane Piscaglia è andato il bronzo. Infine nel Freestyle, il titolo continentale è finito nelle mani del francese William Basolet, mentre il romano Roberto Mariani si è dovuto accontentare della seconda piazza assoluta, ottenendo l’argento. Bronzo al serbo Alexssandar Petrovic. MONDIALE CIRCUITO O/350 Sabato 3 e domenica 4 agosto, si è corso a Kriebstein, in Germania, il Campionato Mondiale Circuito della classe O/350, in prova unica e dunque valido per l’assegnazione del titolo di categoria. Dodici piloti partenti, in rappresentanza di 8 nazioni. Quattro manches di gara, con la possibilità di scartarne una (a livello di punteggio). Il Mondiale è stato vinto senza troppi problemi dal tedesco Renè Behncke, al suo 3° titolo iridato consecutivo. Argento all’americano James Aderholdt; bronzo al ceco David Loukotka. Delusione per i tre piloti italiani impegnati in questa importante sfida iridata. Alessandro Cremona è stato il migliore degli azzurri, ottenendo il 4° posto finale. Il portacolori della Mot. San Nazzaro, che lo scorso anno è stato ad un passo a vincere questo titolo, ieri a Kriebstein non è riuscito ad esprimere tutto il suo potenziale. Dopo una prima manche piuttosto deludente, il piacentino si è ripreso vincendo la seconda e arrivando terzo nella successiva manche; l’ultima però non è riuscito a finirla. Il punteggio finale non gli è stato sufficiente per poter salire sul podio. I due piloti dell’Esercito sez. Piacenza, Salvatore Chiuri e Francesco Marsala, non hanno avuto migliore fortuna: Marsala ha chiuso 6° assoluto, grazie ad un 3° ed un 4° posto sulle due manches che è riuscito a terminare; Chiuri invece è stato costretto al ritiro in tutte le manches di gara per problemi tecnici.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.