Il Mistral di Marsiglia per Giovanni Soldini e Tim

“Trenta nodi non sono pochi. E per domani sono previste le stesse condizioni: cielo azzurro e vento forte”. Giovanni Soldini al rientro dalla tradizionale regata di prova ha, come il suo equipaggio e tutti gli altri equipaggi dei trimarani che da domani a domenica daranno vita al Grand Prix di Marsiglia, la cerata completamente ricoperta di salsedine. “Siamo usciti poco dopo mezzogiorno e fino a mezz’ora fa (TIM è rientrato in porto attorno alle 17, ndr) – prosegue Giovanni – abbiamo navigato con condizioni splendide. Sono davvero soddisfatto. Nella regata di prova abbiamo chiuso al terzo posto e questo è un risultato utile per domani. Certo che il vento non manca. Comunque a bordo tutto è andato per il meglio. Abbiamo risolto alcuni piccoli problemi alla randa, che è stata modificata dopo il suo esordio di Cagliari e nelle manovre non ci sono state incertezze”. “Con queste condizoni impegnative abbiamo anche testato la deriva e lì ci potrebbe essere un problema. Per ridurla di spessore abbiamo dovuto lavorarla molto e non potevamo certo illuderci di avere alla fine un pezzo come nuovo. Infatti flette molto e fa lavorare la piastra che costituisce la sua uscita dallo scafo. Inutile dire che non va bene. Per questo domani cercheremo di alleggerire un po’ i carichi sulla deriva”. Il vento forte da Maestrale che spazza Marsiglia e il Golfo del Leone e che dovrebbe durare anche nei prossimi giorni garantendo così regate tecniche e spettacolari, ha però aggiunto una difficoltà ai partecipanti al GP di Marsiglia. I trimarani per riuscire a ormeggiare ai pontili collocati in mezzo al Vieux Port di Marsiglia hanno bisogno dell’aiuto di almeno due gommoni. “Con alberi alti quasi 30 metri, che sono vere e proprie vele è molto difficile governare queste barche. Ma direi che tutti sono contenti di avere questo problema: se c’è vento ci si diverte e si riesce a far esprimere al massimo le nostre barche”. Domani il programma prevede la partenza della prima delle 3-4 regate su percorso a bastone alle ore 10.30. Gli altri appuntamenti sono tutti dopo le regate: alle 18.00 la conferenza stampa degli skipper e alle 18.30 un incontro nel Palazzo del Municipio. Il programma ufficiale recita: “Conferenza stampa organizzata dalla Municipalità di Marsiglia. Manifestazione di sostegno degli skipper alla candidatura della città per l’organizzazione dell’America’s Cup”. “Ci andiamo per dovere di ospitalità – dice sorridendo sornione Giovanni – Ma ovviamente noi teniamo per Napoli!” Su TIM l’equipaggio sarà composto, oltre che da Giovanni Soldini, da Guido Broggi, Massimo Galli, Stefano Riva, Mauro Rossetti, Daniele Scarpa, Gerardo Siciliano, Alberto Sonino, Marco Spertini, Tommaso Stella e da Bernard Cunnedet, velaio della Veleria Incidences cha ha perso il posto di Enrico Caccia.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.