Iniziata Ad Alassio la sep timana Internazionale Vela d’Altura

VELA: TROFEO SLAM/ CIRCUITO ITALIANO MUMM 30 TROFEO AUDI Un vento da levante che non ha mai superato i 5/6 nodi di intensità ha caratterizzato la giornata di apertura della sep timana Internazionale Vela d’Altura – Trofeo Slam, manifestazione aperta alle classi monotipo e organizzata dal Circolo Nautico al Mare di Alassio e valida come prima prova del Circuito Italiano Mumm 30 – Trofeo Audi (seconda prova del Circuito Europeo) e come prova del Circuito Europeo TBS della classe Beneatu 25. A causa delle condizioni meteorologiche instabili è stato possibile portare a termine solo una delle sie prove, su percorso a bastone, previste dal programma. Nella classe Mumm 30 che ha visto schierata sulla linea di partenza una flotta di 24 imbarcazioni la vittoria è andata al team di “Malinda invicta” degli armatori romani Antonio Sodo e Massimo Mezzaroma (tattico Vasco Vascotto), secondo il team comasco di “Polti Spidermumm (tim. Carlo Noseda, tattico Roberto Spata, terzo quello di “Kismet Gill” dei fratelli Stefano (timoniere) e Massimo Leporati (tattico Luca Santella). Nella classe Beneteau 25 la vittoria di manche è andata all’equipaggio napoletano di “Europcar Sport-Le Coq Hardy” guidano da Raimondo Cappa seguito da due team stranieri, quello inglese guidato da Nigel Biggs e quello tedesco guidato da Daniel Reimers rispettivamente al secondo e terzo posto. Nella classe Fun primo della flotta è risultato l’imperiese Alessandro Solerio alla barra di “Wonderfun” seguito dai due equipaggi lariani di Nella classe J22 Dani De maria al timone di “Ciclone” ha avuto la meglio su “Beastie Boys” di Sergio Simonetti e su “Jiffy” di Pierfrancesco Sagramoso. Nei Beneteau 40.7 ha vinto “Blue Star” l’imbarcazione timonata dal loanese Ciccio Rossi, mentre nella classe JOD 35 il primo a tagliare la linea d’arrivo è stato “Hakuna Matata” portata da Ida Schiavi. La classe UFO One Design ha visto la vittoria incontrastata dell’imbarcazione elvetica “Banca del Gottardo”timonata da Flavio Favini e seguita dal team gardesano di “Baraimbo-Nastro Azzurro” timonato da Oscar Tonoli. Nei Surprise vittoria di Kikkio” di Alberto Valli mentre nei Blue Sail 24, classe al debutto alla sep timana Internazionale Vela d’Altura, la vittoria è andata al timoniere Marco Augelli. Nella seconda giornata di gare, causa totale mancanza di vento, il Comitato di Regata è stato costretto ad annullare tutte le prove previste (altre due su percorso a bastone) sperando di poterle recuperare oggi.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.