J24 European Championship: Vigne Surrau Ritira il Premio per il Quarto Classificato

Creta, Souda Bay, 30 ottobre 2009-Alle 13.00 la bandiera dell’intelligenza ancora issata decreta la chiusura dell’edizione 2009 del campionato europeo J24 sull’isola di Creta. Nella baia di Souda oggi il vento non ha consentito di svolgere nemmeno una prova. Per il Club nautico Arzachena la conferma del quarto posto di Vigne Surrau mentre Nord Est Costruzioni chiude con grande soddisfazione al decimo posto. La vittoria va alla squadra della polizia ellenica con a bordo il timoniere Alexandros Tagaropoulus, seguita da Gunni di Mathias Garzmann, al terzo gradino del podio Inmarsat di Ian Southworth. Altri concorrenti di tutto rispetto tra i ventotto partecipanti. Tra loro Serco, con a bordo il presidente della classe internazionale Robert Turner, per la Gran Bretagna mentre per i colori della bandiera tedesca erano in gara i ragazzi di Max Bahar di Stefan Karsunke. Nessuna possibilità per Aurelio Bini e il suo team di recuperare qualche punto e puntare al podio. Le regate, 6 sulle 12 previste, sono state poche per prendere confidenza con una racing area difficile e con condizioni geografiche e climatiche inaspettatamente diverse da quelle ipotizzate. Si confermano, comunque, tra gli equipaggi più forti in campo internazionale. Dopo il decimo posto ai mondiali di Cannigione del 2008, la riprova nelle acque di Souda Bay dimostra, ancora una volta, il talento del timoniere Bini e del suo equipaggio. Con lui, a bordo di Vigne Surrau, Sandro Pirredda, prodiere, Evero Niccolini, tattico, Pietro Alvisa centrale, Danilo Deiana alle drizze e Pietro Lupacciolu, jolly. La classifica riserva un buon piazzamento anche per il J24 condotto da Salvatore Orecchioni, Nord Est Costruzioni. Insieme a Tonino Chessa, tattico, e con Gian Paolo Angius a prua, Alessandro Azara alle drizze e Pietrino Demuro in veste di centrale, sono rimasti sempre entro il decimo posto. Confermato oggi il piazzamento di tutto rispetto e la soddisfazione generale del team. Simonluca Mendrinos, timoniere di Mollica II, ha sostenuto un’ottimo esame. Trovare l’intesa e consolidare i ruoli all’interno di un team è questione di tempo. Loro, alla prima esperienza insieme, si lasciano comunque quattro equipaggi alle spalle.Sulla barca della polizia di stato anche Paolo Marchesi, alle scotte e Maria Cristina Atzori, tattico, entrambi del Circolo Nautico Oristano. Irwing Russo a prua e Marco Agarinis alle drizze completano la squadra. La classifica completa su www.j24euro2009.iox.gr/day2.htm

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.