Versilia Rendez-Vous

Louis Vuitton Cup: Alinghi Batte Oracle Bmw, la Regata

Regata aperta sino alla fine, anche se la situazione si capovolge nella seconda poppa. Dopo un breve dial up e cinque minuti poco aggressivi, Coutts vince nettamente la partenza, tagliando centrale prima di Holmberg. Il timoniere americano, infatti, anticipa una virata che gli costerà sei secondi. Oracle BMW Racing parte in barca come voleva ma, presto Alinghi incrocierà avanti e conquisterà la destra del campo, costringendo USA 76 sulla sinistra. Le barche si separano lateralmente di quasi un chilometro. Coutts sulla destra, Holmberg a sinistra. è un gioco di pazienza e di controllo. Dopo 19 minuti, Oracle BMW Racing si allunga sul buono che Dickson aspettava e la prima boa vede USA 76 in vantaggio di 28 secondi. Alinghi non recupera nella poppa e gira ancora dietro alla seconda boa. La bolina successiva vede un serrato tack duel, con Oracle BMW Racing che difende bene la sinistra del campo, incrocia avanti e passa a destra per andare a prendere un buono su quel lato. Le barche sono pari e il vento salta spesso, cambiando le posizioni in continuazione. Oracle BMW Racing mantiene l’interno in boa e gira per prima. Il distacco è diminuito a 10 secondi e, nella poppa successiva, la situazione si ribalta. Le barche strambano subito mure a dritta. La brezza aumenta e Alinghi si allunga sull’avversaria e la supera da sopravvento. Quando si libera dall’ingaggio, Oracle BMW Racing stramba e, adesso in windward position cerca di attaccare. Ma Alinghi è più stabile, più veloce e riesce a resistere, nonostante l’aria sporca dell’asimmetrico di USA 76 e a liberarsi. Russell Coutts passa in vantaggio e, alla quarta boa gira 9 secondi avanti. Nell’ultima bolina, le barche iniziano un tack duel e Alinghi è bravissimo a difendere la destra del campo, anche quando il vento sembra non voler passare da quel lato. La situazione lascia ancora speranze a Oracle BMW Racing che si allunga su un buono a sinistra ma non abbastanza per superare lo scafo svizzero. Alinghi non ha fatto errori e, soprattutto ha dimostrato di possedere una confidenza eccezionale con lo specchio d’acqua. Bravo il pozzetto a saper resistere anche quando la situazione sembrava volgere al negativo. L’ultima poppa vede la barca svizzera in discreto vantaggio lottare per difendere la sua posizione e vincere per 13 secondi. Alinghi conquista il quarto punto. Un’altra vittoria e si aggiudicherà la Louis Vuitton Cup.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.