Luna Rossa Torna a Vincere

Dall’inviato ad Auckland Ha superato a stento i dieci nodi il vento del golfo di Hauraki, consentendo alle tre coppie in gara di svolgere regolarmente, seppure con ritardo, le regate. Primi a partire “Luna Rossa” e la giapponese “Asura” con il timoniere Peter Gilmour che ha tentato inutilmente di separare Torben Grael dalla parte destra del campo. Cosi’ Francesco De Angelis ha seguito i consigli del suo tattico ed ha preceduto l’avversario di 28 secondi alla prima bolina. Nella poppa, la barca del sol levante, si è ripresa qualche secondo, ma la bolina successiva le è stata fatale, portando il distacco a 59 secondi, diventati poi 1 minuto e 16, 2 e 06, sceso poi ad 1 e 33 sul traguardo. Un successo previsto, quello di “Luna Rossa”, che ha comunque dato nuova verve al suo equipaggio che è così tornato, con tre punti, in lizza per la finale a cui accederanno i due punteggi migliori. In testa alla classifica è attualmente a 4 punti “America One” che ha battuto, con un distacco di 2 minuti e 43 secondi, “Stars & Stripes” che per il momento rimane a tre, in attesa del giudizio sul timone. L’appendice essendo stata costruita in Australia e quindi ne’ negli Stati Uniti, paese di origine, ne’ in Nuova Zelanda, non poteva essere utilizzata in regata. La barca di Dennis Conner rischia addiriuttura la squalifica o quantomeno la perdita del punto della regata contro i giapponesi. A due punti seguono quindi i giapponesi e ad uno “America True”, battuta di 36 secondi dai francesi, saliti cosi a mezzo punto, dopo la penalità che l’aveva fatto scendere a mezzo sotto zero.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.