Mascalzone Latino: la Giornata del Riscatto

Primo nell’unica prova disputata e ben sep te posizioni recuperate nella classifica generale provvisoria Scarlino, 30 aprile 2011 Come da previsioni, anche se con qualche ora di ritardo, il diluvio universale ha imperversato sul campo di regata di Scarlino, dove è in corso di svolgimento la seconda tappa dell’Audi Sailing Series Melges 32. La partenza della quarta prova, la prima della giornata odierna, è stata data attorno alle 13.30. Condizioni di vento leggero, 7-8 nodi inizialmente da 235° che è andato poi decisamente a destra, tanto che il Comitato di Regata ha stabilito un cambio di percorso con nuova boa al vento, posizionata per 270°. Mascalzone Latino, timonato dal suo armatore Vincenzo Onorato, è partito a centro linea e, dopo aver navigato per qualche minuto sullla sinistra del campo, ha prontamente virato portandosi sulla destra; lato che, alla resa dei conti, ha decisamente pagato. I Mascalzoni hanno così preso la testa della flotta sin dalla prima boa di bolina e man mano si sono allungati sugli inseguitori, sino a tagliare il traguardo con un considerevole vantaggio di circa 150 metri sul secondo, Rush Diletta di Mauro Mocchegiani. Questa regata ha registrato un significativo tonfo per i big sino a questa mattina nelle prime tre posizioni della classifica generale, i quali, eleggendo la sinistra del campo, sono finiti tutti nelle retrovie. È il caso di Argo, Samba Patì ed Highlife. Dopo l’arrivo, il Comitato di Regata manda tutti a terra e chiede alla flotta di mantenersi a disposizione. Ma dopo meno di un’ora viene issata la bandiera dell’intelligenza su lettera “A”, che indica che non saranno più effettuate regate nella giornata odierna. Dopo quattro prove, e nonostante non sia riuscito oggi a rimanere nei primi dieci, Argo mantiene la leadership provvisoria dell’evento, con un solo punto di vantaggio sugli inseguitori: Brontolo HH di Pacinotti, secondo, e Torpyone di Lupi, terzo. Grazie alla prodigiosa vittoria, Mascalzone Latino invece recupera ben sep te posizioni e si porta al sep timo posto assoluto, staccato di 11 lunghezze dalla vetta. Bisogna ricordare che con la disputa della sesta prova sarà possibile scartare il peggior risultato, e quindi alcune delle barche ora attardate in classifica potrebbero tornare in lizza nella zona alta della classifica. Tutto dipenderà dalla giornata di domani, nella quale sarà possibile disputare un massimo di tre prove, con la partenza della prima fissata per le 11.00. Classifica generale provvisoria dopo 4 prove: 1) Argo, USA, Jason Carroll/Cameron Appleton, 6 – 1 – 2 – 14, 23 pti 2) Brontolo, ITA, Filippo Pacinotti/Daniele Cassinari 4 – 13 – 4 – 3, 24 pti 3) Torpyone, ITA, Edoardo Lupi/Branko Brcin 7 – 5 – 6 – 6, 24 pti 4) Highlife, GBR, Stuart Robinson/Ruairidh 10 – 7 – 1 – 10, 28 pti 5) Rush Diletta, ITA, Mauro Mochegiani/Matteo Ivaldi 14 – 4 – 8 – 2, 28 pti Seguono 17 equipaggi

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.