Mondiale Rs Feva Terzi gli Azzurri Matteo Pilati e Mattia Duchi

140 RS Feva in acqua. Ottima la spedizione azzurra a Carnac: terzo posto per Pilati-Duchi, tre equipaggi nei primi 10 e Maccari-Lenotti seconde in classifica femminile. Negli stessi giorni si è svolto anche il Mondiale RS Tera. Terzo nei Tera sport Ugo Zunardi. Una sep timana spettacolare per condizioni meteo e livello degli atleti. In totale tra RS Feva e RS Tera 200 barche in regata Si è concluso venerdì 30 luglio a Carnac, in Francia, il campionato Mondiale RS Feva. Condizioni meteo eccellenti hanno permesso di svolgere 6 prove di qualifica e 8 di finali. Tutte con vento tra i 12 e i 22 nodi. Ottimo il risultato della spedizione azzurra che torna con la medaglia di bronzo di Matteo Pilati e Mattia Duchi, tre italiani nei primi dieci e con Veronica Maccari e Marta Lenotti seconde nella classifica femminile (e seste in generale). 140 le barche al via di cui 15 italiane (provenienti da 5 zone diverse e 10 circoli). Di queste, al termine delle selezioni 10 si sono qualificate nella flotta gold. Il podio si è deciso con l’ultima prova. Al termine della penultima regata i primi tre (2 inglesi e 1 irlandese) erano divisi da 5 punti e alle loro spalle tre equipaggi azzurri potevano ambire a una medaglia: Pilati-Duchi, Stocchero-Maccari e Maccari-Lenotti La regata conclusiva vede primi sulla linea di arrivo Leonardo Stocchero e Filippo Maccari, seguiti dagli inglesi Bowerman-Darling e da Matteo Pilati e Mattia Duchi. Stocchero-Maccari saranno poi eliminati per partenza anticipata (e in classifica generale si dovranno accontentare del 10° posto), invece Pilati-Duchi sfruttano bene la brutta prova degli irlandesi Lyden-Stokes e si infilano sul podio portandosi a casa la medaglia di bronzo. Veronica Maccari e Marta Lenotti con un 9° posto sono costrette a cedere la prima piazza nella classifica femminile alle irlandesi Cudmore-Harrington e chiudono al 6° posto in classifica generale. Negli stessi giorni e nelle stesse acque si è svolto anche il Mondiale RS Tera, barca che si è da poco guadagnata la status di Junior Class dalla RYA (la Royal Yachting Association inglese). 50 timonieri presenti divisi tra Tera pro e Tera sport. Terzo posto per Ugo Zunardi nei Tera sport che si è dimostrato molto regolare per tutto il campionato. Primo italiano e quarto in classifica generale nei Tera Pro Pietro Graceffa a cui non sono bastati tre primi posti di giornata per un posto sul podio. Le 200 barche sono state ospitate dallo Yacht Club de Carnac. Ottima l’organizzazione “mista” inglese e irlandese in terra francese e il livello tecnico degli atleti. Classifiche sul sito www.yccarnac.com.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.