“oltre le Barriere”

Meeting Internazionale dedicato al Mare, alla Vela a alla Solidarieta’ Salerno, 4 – 5 Giugno 2004 “…la grandezza dell’uomo è nella sua decisione di essere più forte della sua condizione” (Alberto Camus) Nell’ambito delle iniziative previste a celebrazione dell’Anno Europeo dell’educazione attraverso lo Sport, l’Associazione Sportiva Revolution Sailing Team, in collaborazione con l’UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), l’Unione Vela Solidale e la Fondazione Internazionale Di Liegro, organizza sulla costa d’Amalfi, la prima manifestazione di vela solidale del Sud Italia, un’occasione di incontro per tutti gli amanti del mare, un momento aggregativo oltre che sportivo, inteso a far percepire il mare come spazio comune e di integrazione tra le persone, dando così pari opportunità anche ai diversamente abili di vivere il mare e la sua magica dimensione. Un meeting internazionale dedicato alla vela e alla solidarietà, in cui si intrecceranno attività sportive, sociali ed amatoriali: venerdì 4 giugno, presso il Salone dei Marmi del Comune di Salerno si terrà un Convegno sul valore sociale delle vela (tra gli ospiti: Giovanni Bollea, neuropsichiatria, Antonio Lo Iacono, Presidente Società Italiana di Psicologia, S.E. Francisco Cigarro, Ambasciatore del Mozambico in Italia, Nino Savastano Assessore alle politiche sociali e allo sport del Comune di Salerno, Antonio Scocozza, Presidente Canottieri Irno, Jean-Leonard Touadì, giornalista Rai). Seguirà la presentazione della Mostra d’Arte della pittrice mozambicana Bertina Lopes e del pittore salernitano Pietro Lista. Per la sera è stata organizzata una Cena di Gala a sostegno di progetti di sviluppo in Mozambico e per la promozione di iniziative riguardanti la vela solidale, con ospiti d’onore Liliana de Curtis e James Senese. A seguire il concerto del gruppo Psycho. Il Raduno velico che coinvolgerà gli atleti, gli appassionati e quanti saranno interessati all’iniziativa, partirà il 5 giugno alle ore 12.00 dal Molo Manfredi del Porto di Salerno, per fare rotta verso Amalfi. “Oltre le Barriere, rappresenta il raggiungimento di un primo nostro obiettivo” afferma il responsabile del progetto Dino Giordano, della Revolution Sailing Team “in pochi anni, grazie alla passione per la vela e alla dedizione di quanti collaborano alle attività dell’associazione, siamo riusciti ad ottenere risultati sportivi e riconoscimenti sociali di tutto rispetto. “…Vogliamo demolire tutte quelle “barriere invisibili” che ancora oggi ci portano a pensare che alcune attività, come ad esempio la vela, siano precluse ai disabili. La nostra missione è quella di alzare la voce, di promuovere il concetto che la diversità del disabile può e deve essere considerata come un valore per la comunità”. ” …Veleggiare non è solo retaggio di uomini ricchi, potenti, belli e famosi; al contrario è uno sport adatto a tutti, strumento riabilitativo rispetto a vari tipi di handicap e mezzo di reinserimento sociale per diverse forme di disagio”. L’evento è organizzato con la collaborazione di tutte le più importanti organizzazioni veliche impegnate nel campo dell’handicap, riunite nell’Associazione Unione Vela Solidale (Mare Aperto, Fondazione Exodus, Matti per la Vela, Mal di Mare, ecc.) e vede coinvolte molte associazioni e circoli sportivi legati al mondo della vela (FIV, UISP, Circolo Canottieri Irno Salerno) e della solidarietà (Polisportiva Linus, Club Soroptmist Salerno, Fondazione Internazionale Di Liegro).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE