Penultima Giornata della Rolex Capri Sailing Week 2006

CAPRI 30 aprile 2006. L’Isola Azzurra si è ricordata di essere une delle mete turistiche più belle del mondo e, allora, dopo qualche giorno di tempo incerto e piovoso, ha regalato agli equipaggi che partecipano alla Rolex Capri Sailing Week una bella giornata con ampie apertura di sole. L’unico che ha mancato l’appuntamento (almeno per oggi) è stato, ancora una volta,il vento che non ha superato, soprattutto nella prima parte della mattinata, i sei nodi da sud-est prima per girare, poi, leggermente verso sud-ovest. Una brezza leggera che, come è noto, ha messo in difficoltà gli scafi più grandi costretti, nella regata di ieri, a rientrare al porto di Marina Grande in tarda serata. Il programma di oggi, fissato dal Comitato Regata, ha previsto due prove a bastone per le classi Farr 40 e Swan 45 (ognuno di circa 10 miglia), mentre per il raggruppamento Mini-Max e Comet il percorso è stato di circa 18 miglia che ha portato le imbarcazioni, dopo lo starter, a girare i Faraglioni di Capri per, poi, far rientro verso la linea del traguardo posta davanti l’imboccatura del porto di Marina Grande. Dopo le partenze delle diverse classi (si ricorda che questa seconda edizione della Rolex Capri Sailing Week è organizzata dallo Yacht Club Capri e dallo Yacht Club Costa Smeralda) il vento è salito di intensità raggiungendo i 10/12 nodi rendendo, così, più spettacolare e agonisticamente più interessante la prova degli scafi in gara. La regata costiera per il raggruppamento Mini-Maxi e Comet è stata vinta per la prima divisione da Aleph, di Giorgio Ruffo, seguito da Ops 5 e da Sei Tu II. Mentre per i Comet primi al traguardo gli uomini di Guido Morisco, armatore di Nur, che ha preceduto Ola e Andromeda. Come si vede l’arrivo della prova odierna, per le imbarcazioni del Cantiere Comar, ha rispettato le posizioni della classifica generale che, così, rimane immutata. Poiché queste due classi, dopo tre giornate, hanno già effettuate le 4 prove previste dal regolamento di regata, viene assegnato il Trofeo della Rolex Capri Sailing Week a Aleph per i Mini-Maxi e a Nur per i Comet. Per loro, domani, solo una prova speciale a conclusione della manifestazione. Per quanto riguarda, infine, le classi Farr 40 e Swan 45 la prima ha visto la supremazia di Mascalzone Latino – Capitalia (che ha vinto il primo bastone, arrivando quarto nel secondo) con i tedeschi di Struntje Light unici avversari per Vincenzo Onorato, che conquistano il secondo e primo posto rispettivamente nelle due prove a bastone. Ottimi piazzamenti che portano, in classifica generale, l’equipaggio tedesco a sep te lunghezze da Onorato che continua, però, a guidare il plotone dei Farr 40 con 21 punti sui 28 dell’avversario. Negli Swan 45 vittoria di T…Too nella prima prova e di Mintaka nella seconda. Sulla base di questi risultati, la classifica generale, per “i cigni del mare” vede in testa ancora Cuordileone di Leonardo Ferragamo che precede di un solo punto Mintaka di Stefano Polti. Per i Farr 40 e gli Swan domani 1° maggio, giornata conclusiva della manifestazione caprese con le ultime due prove e la definitiva assegnazione del Trofeo. Oltre al main sponsor Rolex, sono supporters della manifestazione Peroni, Ferrarelle, Nyl e il cantiere Baia. Per le classifiche finali consultare www.yccs.it.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.