Perocchio: “…dal 2015 la ripresa, promozione sui mercati esteri e migliori normative”

Al 12° SNIM , l’unico Salone Nautico della Puglia inauguratosi ieri alla presenza del sottosegretario alle Infrastrutture Umberto Basso De Caro e del direttore generale del dicastero Cosimo Durante , presenti le massime autorità civili e militari, Assomarinas, per voce del suo presidente Roberto Perocchio ha sottolineato l’importanza dell’evento fieristico per l’animazione del mercato nautico anche se ” l’anno in corso, numeri alla mano, presenta le stesse difficoltà del 2013 mentre gli operatori attendono la ripresa per il prossimo anno quando potrà partire il credito al consumo ed il Governo avrà ricreato il clima di fiducia nell’utenza”. Il presidente ha inoltre ricordato come sia già allo studio un miglior coordinamento dei controlli, l’attivazione del registro elettronico delle imbarcazioni (n.d.r. per la cui attuazione il Consiglio di Stato ha recentemente espresso parere favorevole e la cui accelerazione è stata confermata nell’intervento del Sottosegretario De Caro), nonché il riconoscimento del turismo nautico come importante risorsa economica per il Paese. Non è mancato poi un preciso riferimento alla portualità turistica pugliese ricordando all’assessore regionale allo Sviluppo Economico Loredana Capone che con il nuovo porto di Manfredonia ed il porto turistico di Cala Ponte che sarà inaugurato a breve, ” si è notevolmente incrementata per la Regione l’offerta di ormeggi ma – ha sottolineato Perocchio – ” in considerazione della crisi del mercato interno e dell’attuale eccesso di offerta di posti barca a livello nazionale con 17.000 nuovi posti barca realizzati negli ultimi 6 anni e 20.000 in via di completamento , è necessario che la Regione, forte delle sue competenze in materia, intensifichi la promozione turistica anche a favore della nautica sui mercati esteri”. Ha inoltre ricordato il successo registrato nella regione Friuli Venezia Giulia dall’introduzione , con legge regionale, dei “marina resort” ,( normativa che può essere prodotta anche per le regioni a statuto ordinario grazie alle competenze regionali in materia di turismo) , che inquadra il porto turistico come “impresa turistico ricettiva” , innescando conseguentemente alcuni vantaggi fiscali propri del sep tore alberghiero, ” necessari – ha concluso il Presidente – a compensare il sep tore nautico dai danni derivati dalla tassa di possesso”. Pieno accordo col presidente di Assomarinas sulla promozione all’estero e sull’attenuazione dei controlli in mare da parte del presidente nazionale di Assonautica Alfredo Malcarne mentre è stato il Sottosegretario De Caro a confermare la volontà del Governo di riportare la nautica ai livelli ante 2008 quando il comparto contribuiva con oltre 6 Mld al PIL nazionale.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.