Premiata a Riva di Traiano la X Edizione della Roma per 2

Riva di Traiano Folla delle grandi occasioni nella piazzetta di Riva di Traiano addobbata a festa per la fantasmagorica premiazione della decima edizione della Roma per 2. L’instant classic dell’altura italiana, il triangolo più lungo del Tirreno che, con le sue 535 miglia di percorso, mostra agli esterefatti concorrenti, le dieci isole più belle del mondo, questa volta aveva 133 iscritti, tanto per regalare, anche a questa decima edizione rallentata da una situazione diffusa di alte pressioni, un prestigioso record. Così a nessuno dei protagonisti sono stati lesinati gli applausi, ma certamente i più acclamati sono stati Valerio Brinati che, con il suo solito Whisky Echo, questa volta in coppia con Andrea Florio, ha partecipato a tutte e dieci le edizioni, salendo quasi sempre sul podio e vincendo questa volta la corsa dei V classe; Enzo Fontana e Tomaso Macchi vincitori assoluti della Roma per 2, a bordo del piccolo VI classe Diavolo Porco; Franco Manzoli e Francesco Mura che, alla barra del trimarano di 40 piedi Cotonella, progettato e costruito dallo stesso Manzoli, sono stati i primi a tagliare il traguardo, vincendo la regata tra i multiscafi e l’equipaggio del Moonshine, un progetto di Cori di 52 piedi, guidati dall’armatore Edoardo Ziccarelli, coadiuvato da Francesco Pelizza, che ha così aggiunto questa vittoria assoluta nella Roma per Tutti, alle tre già ottenute negli scorsi anni, in diverse categorie della Roma per 2. Grande commozione al momento della consegna del Trofeo Romanelli, da parte di Tommaso, figlio del grande progettista e navigatore, conquistato da Margherita Pelaschier che, in coppia con Andrea Caracci, ha portato il Minitranat Creuza de Ma a tagliare per prima il traguardo volante di Lipari e della Coppa Don Carlo, intitolata a Don Carlo di Mottola, vincitore ad 85 anni della prima edizione della Roma per Tutti, conquistata quest’anno da Moonshine. Felici tutti i concorrenti e specialmente i vincitori delle varie classi, a cominciare dal vincitore della regata corta, fino a Capri, in equipaggio, la Roma per Tutti Cruise e cioè Bulbo Matto di Paolo Sgritta, i vincitori dei raggruppamenti della Roma per Tutti: Blu di Manfredi Vianini Tolomei, prima del gruppo 3 e Fremito D’Aria di Dario Levi, prima del gruppo 2 olotre al secondo ed il terzo assoluti della Roma per Tutti, dietro a Mooshine: Junoplano di Sandro Buzzi e Silk II di Filippo Masci. Nella Roma per 2, grande festa alla consegna del Trofeo Nastro Azzurro, per i primi di classe passati a Capri e cioè il Mini Diabolo Slam, il sesta Diavolo Porco, il quinta Whisky Echo, il quarta Big Jim, il terza Margarita, il prima Argentina, Junoplano e Cotonella e del Trofeo Jaguar, per il primo passato a Lipari: gli stessi, ad eccezione del Mini Creuza de Ma. E’ stata poi la volta della Roma per 2 Short Distance con Tanikely di Alessandro Farassino e Cecilia Mazzoni, primi in terza classe, Mare Club d’Italia di Roberto Mannucci e Pedro Golabek tra i multiscafi e Gaiarda di Riccardo Capociuchi ed Aurelio Magnini, vincitori assoluti. Tutto si è concluso quindi con la premiazione della Roma per 2 vinta nelle varie classi dal minitransat Diabolo Slam, portato da Enrico Podestà ed Enrico Tettamanti, naturalmente da Diavolo Porco in VI classe e da solito Whisky Echo in V classe. Sono quindi saliti sul podio Marco Donati e Mario del IV classe Big Jim, Francesco Piva e Isidoro Santececca del III classe Durlindana e Vincenzo Scotto e Paolo Cutolo del I classe Durlindana.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.