PRONTO AL VARO LA TERZA UNITA’ DEL 120SL L’AMMIRAGLIA DELLA RINNOVATA COLLEZIONE AZIMUT GRANDE

Tutta la qualità Azimut-Benetti in questo terzo 36 metri della Collezione Azimut Grande. Stile inconfondibile, vivibilità e comfort impareggiabili. Una velocità massima di 39 nodi con due idrogetti laterali e un booster centrale Rolls-Royce e un allestimento tagliato su misura per l’armatore per il massimo della personalizzazione. Inoltre, con l’aggiunta del nuovo servizio ‘The Crew Network’, si amplia ulteriormente la gamma delle offerte after-sales pensate esclusivamente per gli armatori di Azimut Yachts. Giunta alla terza unità costruita in soli due anni dal lancio, il nuovo Azimut Grande 120SL sarà varato nel mese di Aprile 2014 e rappresenta la sintesi delle capacità costruttive del Gruppo Azimut-Benetti. Costituita dalle imbarcazioni plananti oltre i trenta metri, Azimut Grande identifica la Collezione più esclusiva di Azimut Yachts e, all’interno della collezione, il 120SL è il progetto più ambizioso nel quale la consueta leadership tecnologica di Azimut nella costruzione di scafi ad alte prestazioni si fonde con la capacità del cantiere di sviluppare soluzioni custom: Azimut Grande 120SL offre al suo armatore un ampio ventaglio di possibilità realizzative proprio delle produzioni navali semi custom. L’offerta del Gruppo, inoltre, si è ampliata con gli anni fino a ad arrivare a coprire un network di servizi after-sales di alto livello pensati esclusivamente per migliorare ulteriormente il comfort dell’armatore; ne è prova il servizio di ricerca e selezione gratuita di Capitani altamente qualificati, offerto da ‘The Crew Network’ e dedicato a tutte le imbarcazioni Azimut-Benetti che superino i 24 metri. Ferma restando la posizione di alcuni elementi fondamentali dello yacht – come motori, sentine e paratie principali – all’armatore è stata lasciata la massima libertà di definizione di ogni dettaglio costruttivo e di decòr. Il concept generale del 120SL e lo stile sono di Stefano Righini, gli interni di Carlo Galeazzi. Come spiega Paolo Vitelli, presidente del Gruppo Azimut Benetti: “Azimut Grande riassume e enfatizza i requisiti richiesti dai nostri armatori: una linea accattivante e distintiva, senza rinunciare a comfort e prestazioni impeccabili. Severi test e prove in vasca ci hanno consentito di mettere a punto una carena performante in grado di navigare senza problemi anche in condizioni di mare impegnative mentre l’adozione di trasmissioni a idrogetto ha contenuto significativamente vibrazioni e rumori massimizzando il confort a bordo per l’armatore e i suoi ospiti”. L’ambizione del 120SL? Vivere il mare e lo yacht senza confini, riducendo la percezione tra interni e esterni fino a farla scomparire. Volontà che si respira non appena varcata la passerella: una volta saliti a bordo si arriva al ponte principale dove pozzetto e zona living descrivono un ponte unico da cui è possibile dominare il panorama in qualsiasi momento della giornata. Questo terzo esemplare di Azimut Grande 120SL, pur mantenendo le caratteristiche che ne hanno fatto un modello senza rivali, ha una motorizzazione più spinta, composta da tre MTU 16V 2000 che erogano 2640 cv ciascuno a 2450 giri/minuto, e che gli permettono di arrivare ad una velocità massima di 39 nodi. Internamente viene riproposto il layout del salone principale con la sua superficie di 60 metri quadrati, le finestrature 50 e un’ulteriore apertura dall’alto, in parte mobile, con un’area di oltre 15 metri quadri completa una visione del cielo e del mare regalando un sensazione senza precedenti: si riducono i classici confini tra interni e esterni fino a scomparire e non percepire più la differenza tra l’uno e l’altro. La vivibilità e la ricchezza del volumi interni è enfatizzata dalla possibilità di aprire la porta in vetro che separa il living dal pozzetto e disporre di un locale unico a diretto contatto del mare. La zona living, che prevede come dotazione iniziale un tavolo da pranzo per dieci persone ad un salone con due divani, può ovviamente anche essere chiuso e condizionato. Il main deck è una zona dove l’armatore può intervenire ampiamente con il suo gusto e personalizzare gli arredi, l’esperienza progettuale del cantiere e il suo staff tecnico sono a sua disposizione per raccogliere i suoi desideri e proporre soluzioni che li interpretano e li rendono vivi e reali. Nel ponte inferiore il layout proposto da Azimut è un campione di abitabilità. La cabina armatoriale offre una superficie di 43 metri quadrati, di cui 11 dedicati a due bagni, separati per lui e per lei. Le due finestre a murata offrono uno sguardo mozzafiato sul mare e accendono gli interni di luce naturale. I locali destinati all’equipaggio, tre cabine di cui una matrimoniale, separano e isolano la cabina armatore dalla sala macchine garantendo silenziosità e comfort. Il layout prevede inoltre tre cabine dedicate agli ospiti: una vip matrimoniale di prua e due cabine con letti gemelli a centro barca, ciascuna con bagno esclusivo. Al ponte inferiore, inoltre, è previsto un ulteriore day head per eventuali ospiti in giornata. Tutti gli ambienti della barca sono giocati sui toni chiaro-scuro dei rivestimenti e materiali, tanto dei legni di ebano e rovere sapientemente miscelati quanto delle pelli pregiate, abbinati a elementi di acciaio e vetro. L’illuminazione è realizzata con plafoni e proiettori led che consentono la continua regolazione dell’intensità. Anche l’esterno è pensato e realizzato per vivere al meglio la propria vacanza. A prua un salottino e due grandi prendi-sole consentono di immergersi nel più profondo relax garantendo comunque la necessaria privacy. Tra la parte di tetto apribile sopra il salone e la poppa, un flybridge crea una ulteriore zona di vita all’aperto dotata di posto di pilotaggio, vasca idromassaggio e divano dinette. A poppa la spiaggetta sopra le trasmissioni con le scale che salgono al pozzetto. Il garage, tra i più grandi della categoria, è in grado di ospitare al suo interno un tender di lunghezza fino a 5,50 metri e due jet ski di lunghezza massima di 2,90 metri. I tre motori MTU 2000 16V, accoppiati a tre idrogetti Rolls Royce KaMeWa, due laterali ed un booster centrale, offrono prestazioni da vero purosangue: la velocità massima è di 39 nodi, raggiunta con accelerazione e maneggevolezza inusuali per una unità di queste dimensioni, grazie anche a una assistenza elettronica di alta qualità con elementi originali dei produttori delle propulsioni e delle trasmissioni e con il sistema integrato Naviop. In sentina, un passaggio lungo oltre 21 metri rende possibile l’ispezione delle parti più nascoste dello scafo, fino alla sala macchine. Questa terza ammiraglia della serie Azimut Grande il gruppo Azimut Benetti rafforza la sua vocazione di player primario nel mondo dei mega yacht confermando la sua capacità di anticipare i bisogni e le richieste degli armatori più esigenti. Lunghezza fuori tutto Length overall 35.5 m (116’6′) Lunghezza scafo Hull length 29.00 m (98’5′) Larghezza al baglio Beam (at main section) 7.90 m (25’11’) Immersione (a pieno carico) Draft (at full load) 1.70 m Dislocamento (a pieno carico) Displacement (at full load) 158.00 t Motorizzazione Engines 3 x MTU 16V 2000 M94 2640mHp (1939 kW) Velocità massima (a medio carico) Maximum speed (at half load) 39 nodi/knots* Velocità di crociera (a medio carico) Cruising speed (at half load) 32 nodi/knots* Serbatoi carburante Fuel capacity 18.000 lt- (4755 Us gls) Serbatoi acqua dolce Water capacity 3.000 lt (793 Us gls) Cabine Cabins 4+3 equipaggio/crew Posti letto Berths 10+5 equipaggio/crew Servizi Head compartments 6+2 equipaggio/crew Costruttore Builder Azimut Yachts Design esterni e concept Exterior design and concept Stefano Righini Design interni e concept Interior design and concept Carlo Galeazzi Sei domande su Azimut Grande. 1. Azimut Yachts ha recentemente informato il mercato del rientro di Azimut Grande tra le collezioni di Azimut Yachts, mentre prima era una gamma di Benetti. Perché questa scelta? La prima ragione è legata ad una distinzione sulla brand identity di ciascun marchio. Benetti infatti è specializzato in yacht dislocanti o a dislocamento veloce con minimo tre ponti da massimo 22 nodi di velocità mentre sotto il marchio Azimut Grande si producono yacht plananti a due ponti, massimo due ponti e mezzo e con velocità superiori a 26 nodi. La tipologia così diversa dei due prodotti li rende adatti ad pubblico con esigenze differenti che è preferibile trattati in modo separato. Così, se Benetti è il cantiere italiano leader per i grandi yacht custom, Azimut Grande è il player italiano di riferimento per i superyacht veloci con trecento clienti dal 2000. Oltre a ciò, giova non ci si può dimenticare che Azimut Yachts nasce come cantiere di imbarcazioni plananti semi-custom con una tradizione di più di 30 anni e può vantare una brand recognition unica nel sep tore, su cui si è deciso di puntare fortemente. 2. Quali benefici per il cliente? E gli svantaggi? Il cliente potrà continuare a contare sulla professionalità indiscussa del team Azimut Yachts: Tecnici, Designer, Commerciali con un’esperienza unica nel sep tore dei grandi yacht plananti in vetroresina. Pensiamo che l’obiettivo ultimo, costruire per l’armatore la barca dei suoi sogni, verrà realizzato nel migliore dei modi possibili, con un risultato finale ottimale ed in un clima di grande armonia. Inoltre il cliente può contare sulla più ampia rete di vendita e assistenza dedicata ai superyacht al mondo estesa e con un cantiere come Lusben a Livorno dedicato esclusivamente al refit di superyacht. Solo aspetti positivi, insomma … 3. Quali sono le caratteristiche distintive di Azimut Grande? Possiamo riassumere il DNA Grande in tre punti: – Innovazione nell’esperienza: 30 anni di esperienza nella costruzione di superyacht con il flybridge sono la base per ogni modello Azimut. La Collezione Grande rappresenta un passo avanti nella ricerca di nuove soluzioni per l’armatore, in termini di design, comfort, efficienza di navigazione e servizi alla nautica. – Customizzazione: ogni unità Grande viene costruita con e per il suo armatore e rappresenta un unicum, proprio come il suo armatore. Grazie anche le sinergie di gruppo, dotato di un R&D dept centralizzato, il livello tecnologico è elevato e diffuso in tutti gli ambiti aziendali permettendo la massima flessibilità progettuale. – Servizio al cliente: i clienti Azimut Grande sono clienti che hanno necessità di essere seguiti passo dopo passo nel loro processo di personalizzazione della barca. Per questo Azimut mette loro a disposizione una “Personal Design Equipe” per rendere anche l’esperienza di acquisto unica. Il cliente è accompagnato dal servizio Azimut per tutta la vita dello yacht, prima, durante e anche dopo la costruzione. Infatti uno speciale programma di gestione della barca, chiamato Azimut Crew & Yacht management, assicura all’armatore un’assistenza personalizzata anche per gli aspetti di manutenzione e amministrazione dell’imbarcazione, tra i quali la ricerca e la gestione di equipaggio professionale e la verifica e la realizzazione del programma di manutenzione programmata attraverso la più estesa rete di centri di assistenza del mondo. 4. Come si colloca Azimut Grande sul mercato in termini di posizionamento? A chi si rivolge? Quali sono i suoi principali concorrenti? Azimut Grande si posiziona al top del suo segmento e si rivolge ai clienti più esigenti del mercato, che sono alla ricerca di un pezzo unico. La clientela è ovviamente internazionale, con buon gusto e ricerca di standard qualitativi elevatissimi come fattori comuni. I concorrenti storici sono i cantieri italiani (Sanlorenzo e Ferretti in primis) a cui si sono aggiunti più di recente gli inglesi (Sunseeker e Princess) ed americani, che pagano un gap di esperienza sicuramente ma comunque sono un continuo stimolo a non fermarci… 5. Azimut Yachts ha una grande rete di dealer in tutto il mondo che vendono tutte le collezioni Azimut. Come si coniugano l’assistenza alla vendita di prodotti più semplici come Atlantis con prodotti sofisticati come Grande? La capillarità distributiva è sempre stata un punto di forza di Azimut. La rete dealer attualmente conta 138 uffici vendita e assistenza in 68 Paesi che si occupano di vendita e after sales. Ovviamente le barche della collezione Grande hanno contenuti tecnologici e complessità diversi rispetto ai modelli più piccoli delle altre collezioni: il cantiere, a seconda del tipo di intervento da eseguire a bordo, può limitarsi a supportare i dealer o scegliere di agire direttamente con propri tecnici, per garantire al cliente tempestività ed efficacia. Il supporto dei dealer è comunque sempre fondamentale per garantire un flusso di comunicazione efficiente tra cliente e cantiere.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.