Qubec-saint Malo: Sempre al Comando Soldini e Fila

Dopo aver sfruttato perfettamente i venti termici all’interno del San Lorenzo e aver preso la testa della flotta dei monoscafi Giovanni Soldini con Fila e i suoi tre compagni d’avventura continua a mantenere la prima posizione della Québec-Saint Malo. Fila, all’ultimo rilevamento delle 9.48 GMT (ora di Greenwich), ha un vantaggio di 8 miglia su Geb, suo diretto avversario nella Classe 1 che riunisce i 60 piedi Open. Ben 70 miglia invece il vantaggio sull’altro 60′ Open Bell Mobilité. Staccato anche il maxi Arhemis.net primo della Classe 2 in cui sono riuniti gli altri monoscafi. “Siamo lungo le coste di Terranova – ha comunicato nel primo pomeriggio Giovanni -. Ora il vento è calato ma siamo su un bordo favorevole e quindi stiamo facendo strada direttamente verso l’isola di Saint Pierre che segna la fine del Golfo del San Lorenzo. Speriamo di arrivarci questa sera. Tenendo conto delle sei ore di differenza con l’Italia per voi sarà domani mattina. Poi l’altro passaggio chiave sarà Cape Race: da lì è davvero pieno Atlantico”. “Le ultime ore sono state molto dure – prosegue Giovanni -. Dopo tanto penare con poco vento, quando è arrivata l’aria, ci siamo impegnati al massimo per sfruttarla. Era un vento violento, anche a 30 nodi, che scendeva dalle valli laterali del San Lorenzo. Siamo stati lungo la riva destra ed è andata molto bene. A volte Fila correva anche a 15 nodi. E poi abbiamo potuto anche riposarci. Fino a ieri, proprio per le condizioni del vento molto leggero e instabile, non erano esistiti turni di riposo. Non che adesso sia cambiato molto: si fa un pisolino quando si può. Forse quando saremo in Atlantico si potranno fare dei turni regolari ma non ci credo molto. Primo perché c’è sempre da fare e poi non siamo qui in crociera. Comunque a bordo stiamo benissimo. Guido, Luca e Claudio sono compagni d’equipaggio fantastici”. Fila all’ultima posizione dista circa 200 miglia da Cape Race e le previsioni meteorologiche per la seconda parte della regata sono molto positive. Sull’Atlantico, tra 36-48 ore, proprio quando Fila dovrebbe lasciare le coste di Terranova per fare rotta su Saint Malo, è in arrivo una depressione con venti forti da Nord-Ovest, quindi favorevoli a una veloce traversata. Questo fino a metà oceano poi, sempre secondo i modelli matematici dei centri di studio meteorologici, si installerà un’alta pressione con vento da Sud-Ovest, ancora favorevole. Se tutto andrà secondo le carte Fila passerà così da un sistema all’altro sempre con venti al traverso: la sua andatura preferita. “

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.