SUPERYACHT: BENETTI PRESENTA VELOCE 140′

In occasione del 55° Fort Lauderdale Boat Show, che si è tenuto dal 30 ottobre al 3 novembre scorso, Benetti ha presentato in anteprima mondiale il suo nuovo Veloce 140′, primo modello della serie Fast Displacement.

Uno yacht dalla grande personalità, il Veloce 140’, nuovo gioiello della Gamma Benetti Class Fast Displacement. Una personalità che deriva sia dalle innovazioni tecnologiche di carena e propulsioni, sia dal forte stile che contraddistingue design e arredi.

Alla base di tutto c’è la nuova carena D2P studiata dallo Studio Pierluigi Ausonio Naval Architecture e dal centro di Ricerca e Sviluppo del gruppo Azimut|Benetti. I primi evidenti vantaggi consistono nella velocità di crociera di 12 nodi a consumo contenuto, ma anche nella possibilità di viaggiare a velocità sostenute (oltre i 20 nodi) con il massimo comfort. È quindi uno yacht semi-custom e con scafo D2P (displacement to planing), un progetto innovativo che entusiasma sia i clienti già appassionati di Benetti, ma desiderosi di maggiori velocità sia chi per la prima volta si avvicina al cantiere toscano sapendo di poter contare su yacht capaci di più alte performance e, al contempo, di agevoli andature dislocanti. Per maggiori informazioni tecniche invitiamo a prendere visione degli allegati comunicati stampa dedicati alla linea Fast Displacement.

Veloce 140’

Il primo scafo è stato costruito per un Armatore già cliente Azimut|Benetti e si caratterizza per gli interni molto personalizzati, a partire dalla distribuzione degli spazi, su sua esplicita richiesta. Mentre l’Exterior Styling & Concept è a cura di Stefano Righini, il design interno è stato sviluppato dallo studio inglese RWD-Redman Whiteley Dixon in collaborazione con il designer dell’Armatore.

Il decor (interior&exteriors) è stato invece affidato all’architetto internazionale Joao Armentano. Dominano, come legni principali il TAY tinto grigio chiaro e il TABU grigio ardesia per i pavimenti. Sono poi stati scelti laccati silver per elementi decorativi e laccati bianco e alcantara per cielini. Tutti gli acciai sono satinati. Gli arredi interni sono firmati Minotti, le lampade Flos e le rubinetterie Gessi.

Per quanto riguarda l’anima tecnologica dell’imbarcazione, da segnalare che utilizza i motori più grandi mai montati dal cantiere di Benetti in Viareggio: due MTU 12V4000 M93L da 3.500 mHp. È poi dotata di un sistema di pinne stabilizzatrici elettriche della CMC Marine.

Sun Deck. Il grande Sun Deck si estende per più di 77 mq sul “ponte” più alto della nuova realizzazione di Benetti. Anche qui classe e funzionalità si incontrano. Una grande terrazza sul mare dominata dalla piscina centrale che fronteggia la zona living più spettacolare del 140’: un’estesa zona living sulla destra servita dal lungo bar lineare sulla sinistra. Altra caratteristica di questo ponte sono le sedute nella parte prodiera con vista frontale sul mare.

Upper deck. Su questo ponte domina la trasformabilità. Non sono stati, infatti, previsti i tradizionali arredi “fissi”. Tutto si può facilmente rimuovere e spostare per ottenere una sconfinata zona disco che si estende all’aperto come nella zona interna. All’estrema poppa ci sono il grande tavolo da pranzo, sedici posti a sedere. Qui si colloca anche la zona relax da cui, attraverso una porta elettrica che si richiude a pacchetto laterale, si accede allo sky-lounge interno. Il risultato è quello di avere a disposizione un’unica grande superficie, in parte climatizzata. A prua la seconda spettacolare piscina di bordo, in questo caso particolarmente profonda, con una comoda e sicura scaletta per potersi immergere completamente nell’acqua e rilassarsi nell’idromassaggio. Di fronte, due grandi prendisole e una zona living con divano e tavolino, dove si può godere di un’assoluta privacy. Su questo ponte, su esplicita richiesta dell’Armatore, quella che originariamente era stata pensata come cabina del comandante, è stata trasformata in un’ulteriore locale notte VIP.

Main deck. Regina di questo ponte è la grande palestra dell’Armatore. Collocata nella zona prodiera è basata su una struttura wide-body e può quindi sfruttare al meglio l’intera larghezza dello scafo. Tra le peculiarità che la caratterizzano una terrazza laterale che garantisce una vista mozzafiato sul mare regalando a tutto l’ambiente grande luminosità e aerazione. Di altissimo livello l’attrezzatura Tecno-Gym della linea Personal. Non manca neanche una zona massaggi. Più a poppa trova spazio una grande zona pranzo per dodici persone e un’immensa zona living che si estende all’aperto, anche qui senza che si percepisca in nessun modo il passaggio tra “in&out”. Il pozzetto è dotato di un day-bed che si trasforma rapidamente in un’area relax.

Lower deck. Nel ponte inferiore si accede alla zona notte. Si tratta di ben cinque cabine di cui una riservata all’Armatore, due matrimoniali e due per gli ospiti, con letti separati e letti pullman. Le quattro cabine riservate all’equipaggio – composto da otto persone – sono invece all’ estrema prua. Il lower deck è poi dotato di una meravigliosa ed estesa area “beach club” a cui si accede da una doppia scalinata, attrezzata con bancone bar centrarle che corre lungo tutta la paratia. Il garage è orientato trasversalmente, per baglio, e può alloggiare fino a due tender.

 

 

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.