Swiss & Global Cup

Alla fine un sorpasso sul podio c’è stato. Ma non poteva valere per la vittoria. Troppo forte il vincitore, troppo forte Italo Bertacca del Circolo Vela Artiglio di Torre del Lago, che ha vinto sei delle sep te prove disputate di questa Swiss e & Global Cup, 9° Trofeo Nazionale del Dinghy 12′ Classico, che s’è conclusa nelle acque di Castel dell’Ovo, organizzato dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia. Vincenzo Penagini dello Yacht Club Italiano, che era terzo dopo le prime due giornate, alla fine è riuscito a scavalcare Uberto Capannoli del Circolo Nautico San Vincenzo Livorno, e perciò ha fatto suo il secondo posto. I velisti del Savoia occupano tutte le posizioni immediatamente a ridosso del podio. Il quarto, il quinto e il sesto posto sono di Filippo La Scala, di Lorenzo Castaldo e di Giuseppe La Scala, tutti del circolo napoletano di Santa Lucia. “Ci sarebbe piaciuto vincere com’è accaduto l’anno scorso – spiega Pippo Dalla Vecchia, presidente del Savoia – ma per noi vincere vuol dire soprattutto organizzare eventi come questo, in cui la città può finalmente mostrare la sua faccia migliore agli armatori che vengono a regatare qui da noi. So che gli sponsor che ci hanno aiutato – il Comune di Napoli, Garnell, il birrificio Karma e l’azienda vitivinicola Villa Dora – possono andar fieri come noi di questi giorni di sole, di buon vento e di regate splendide”. Nella serata di sabato 1 maggio, proprio Pippo Dalla Vecchia, al termine della cena di gala ha consegnato la Targa Savoia al miglior restauro dell’anno tra i Dinghy Classici. La barca uscita vincitrice è la “Santa Lucia” dell’armatore Domenico De Toro, Dinghy degli anni ’30 venuto fuori dal cantiere napoletano Postiglione. Del suo restauro s’è occupato Steno Niccolini. In precedenza, sempre nei saloni del circolo, Paolo Rastrelli aveva presentato il suo volume “Il Dinghy 12′ Classico Italiano”. In occasione della premiazione finale, ben sei Ciotole d’argento del Savoia sono andate a Italo Bertacca, grazie alle sei prove vinte. Un trofeo è andato a Romeo Giordano, come timoniere più giovane. Le raffinate Caviglie, realizzate da Riccardo Barthel sono andate a tutti i primi della classifica finale. I Dinghy si sono dati nuovamente appuntamento a Napoli per il 2011. Stesse date, stesso Circolo. Per il circuito di quest’anno, si ritroveranno invece a Riccione dal 28 al 30 maggio prossimi.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.