Team Rainbow Corona Extra Alla V Prova del Campionato Mondiale F1 Inshore

Fabrizio Bocca deciso a ben figurare sulle acque di Cagliari. Acque italiane per la quinta prova del Campionato Mondiale di Formula 1 Inshore. Carico di aspettative per Fabrizio Bocca ed i colori del Team Rainbow Corona Extra il Gran Premio di Cagliari che si correrà domenica nello splendido mare di Sardegna. “E’ innegabile che sia tanta la voglia di riscattarmi dopo la sfortunata prova di Budapest – spiega il driver casalese, alla vigilia della nuova trasferta – anche se sono conscio della competitività degli altri concorrenti”. “Lo scafo Dac, lievemente danneggiato dopo l’urto con l’imbarcazione di Mihaldinecz, è stato prontamente riparato ed il motore Mercury messo a punto. Ci sono tutti i presupposti per fare bene”. Il driver casalese non nasconde che l’obiettivo sia concludere la gara nelle prime posizioni, già raggiunte nelle uscite di Portimao ed Helsinki (due quinti posti). Due brillanti risultati conquistati grazie a due fantastiche rimonte (una terza era in atto anche a Budapest prima dello sfortunato stop) di cui Bocca sembra essere diventato un esperto. “Questa volta cerchero’ di essere competitivo fin dalle sessioni di prove cronometrate. Partire davanti è sempre un vantaggio” spiega il pilota casalese. Un eventuale ed auspicato risultato positivo permetterebbe a Bocca di rilanciare le proprie quotazioni nella classifica iridata. Una graduatoria che vede l’alfiere del Team Rainbow Corona Extra attualmente al decimo posto, con 14 punti all’attivo. In testa c’e’ Guido Cappellini (60 punti) seguito a debita distanza da Fabio Comparato (33), Philippe Dessertenne (31), Scott Gillman (27) ed altri quattro piloti raccolti in soli due punti, Pharaon e Selio (22), Seebol e Torta (21). Teatro della corsa cagliaritana saranno le acque del porto, non lontano dal centro cittadino per cui massiccia sarà l’affluenza del pubblico pronto ad ammirare le doti velocistiche dei potenti “bolidi” della Formula 1 Inshore. Scafi in acqua sabato per le due sessioni di prove cronometrate seguite dai “top six” per la sfida tra i sei piloti più veloci, pronti a giocarsi la pole-position. Domenica mattina warm-up mentre, dopo la parata in acqua, semaforo verde alle 14,30 per un attesissimo Gran Premio.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.