MONTI E LA NAUTICA, UN ANNO DOPO   “La nautica in un momento buio per il Paese ha dovuto contribuire forse un po’ troppo, ma credo che tutti vi siate resi conto che è stato decisivo per evitare all’Italia il destino tragico di altri stati”. Queste le parole del presidente Monti in occasione della visita al Marina d’Arechi (Salerno).   “Qui” – ha dichiarato rivolgendosi all’imprenditore Agostino Gallozzi – “è stato dimostrato cosa si può fare con l’investimento del privato e l’accompagnamento di un amministrazione funzionante”.   Come vede la nautica Presidente? “E’ un’industria che è eccellenza del Paese”.   Ma oggi è in ginocchio. “Come ho detto eravamo di fronte al baratro e abbiamo dovuto fare scelte terribili, oggi abbiamo di fronte cinque anni e possiamo guardarli con occhi nuovi, concentrandoci sullo sviluppo”   L’indotto turistico del sep tore non è meno importante, gli abbiamo chiesto consegnandogli i dati del Rapporto sul turismo nautico. “E’ vero, girando l’Italia stiamo scoprendo realtà insospettate di cui dovremo tenere massimo conto”.   Nero