Volvo Ocean Race: i Pirati Si Avvicinano a Capo Horn

Posizione: 56,47.66S , 94,41.67W Velocità: 23 knots, rotta: 87 deg. Abbiamo avuto altre 24 ore buone. Il vento ha soffiato tra i 20 e i 22 nodi e non ha cambiato direzione di più di 7 gradi. Stiamo andando nella stessa posizione del fronte, perché possiamo andare alla stessa velocità del fronte. Per me è un nuovo gioco, perché i 60′ erano più lenti del fronte e così occorreva sempre “guardarsi le spalle” per vedere quale vento stava arrivando. Per questo motivo il posizionamento è così importante. Una volta che ci si è assestati in una buona corsia la si può cavalcare per giorni. Nessun cambio di vele, nessuno stress, minori possibilità di fare errori. Ieri ne abbiamo approfittato per fare alcune riparazioni. (…) Ho fatto alcune telefonate importanti ieri ad alcuni importanti fans per fargli sapere che cosa stiamo facendo qui. Circumnavigare l’Horn è un grande risultato per tutti i velisti. Nessuno si dimenticherà mai questi momenti: la prima vista dell’Horn, una roccia dalla forma per definita che vedi crescere in altezza man mano che ti avvicini. È previsto che sarà giorno il 2 quando passeremo il Corn. Abbiamo chi passerà per la prima volta: Justin Ferris, Anthony Merrington, Jeremy Smith e Jules Salter; due per la seconda volta: Justin (Juggy) Clougher e Craig (Saturday) Satterthwaite, e quattro per la terza volta: Erle Williams, Rodney Ardern, Dirk DeRidder ed io. “Tre devono essere sufficienti, certo”. Sto proprio scrivendo a mia moglie perchè non era qui per scriverlo da sola e so che è quello che sta pensando mentre legge questo rapporto. Ci stiamo sistemando un po’ alti per l’approccio all’Horn. Ci aspettiamo 25 nodi di vento nelle prossime 12 ore e forse 35 entro le 24, tutti da Nord-Ovest. Abbiamo bisogno di una piccola pista di atterraggio con questi razzi per cui non vuoi essere basso. Movistar sta arrivando da Sud ed è 15 miglia dietro di noi. Questo il risultato della decisione che abbiamo preso tre giorni fa: strambare verso Horn e lasciare che loro vadano a Sud, pagare 15 miglia al massimo. ABN AMRO 1 sta sotto poiché a loro non interessa troppo di stare bassi perché hanno molta più stabilità degli altri e possono liberarsi della flotta quando vogliono. Brasil 1 ha fatto un buon guadagno a Nord della nostra line e penso che questa sia un’altra ragione per cui movistar ha cambiato rotta e ha puntato a Nord. Tutti noi stiamo iniziando a “coprire” un po’ i nostri avversari poiché ci avviciniamo al punto in cui prenderemo i punti all’Horn. I punti si guadagnano sulla base di chi attraverserà la longitudine di Horn per primi, indipendentemente da quale latitudine. La previsione mostra un incremento della brezza da Nord-Ovest, così Brasil 1, ABN 2 e Ericsson dovrebbero guadagnare un po’ su di noi nell’avvicinamento all’Horn. Sembra che ci sarà una buona brezza nei primi due giorni dopo l’Horn – al traverso ad Ovest…. Faremo buone miglia là. Dopo di ciò, la tappa presenta di solito una parte difficile fuori dalla costa di Rio de La Plata o Buenos Aires. La calda corrente del Sud del Brasile incontra quella fredda del Nord che scorre nell’Oceano del Sud e quello è un tratto di mare molto tumultuoso. Se c’è vento là, dovremo stare attenti con queste barche.   Abbiamo appena ricevuto il bollettino delle 22.00 del 28 febbraio e vediamo che movistar ha guadagnato 4 miglia su di noi e anche Brasil 1 ha guadagnato. Movistar deve avere lo spi frazionato e sta andando 3 gradi più alto di noi e più veloce. Ha avuto più vento di tutti quelli che gli sono dietro. Sta andando alto per essere pronto per il grande vento di questa notte e domani (28 febbraio e 1 marzo, n.d.r.). Ora devo andare. Paul Cayard Pirates of the Caribbean

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE