Windsurf: le tavole d’epoca continuano a volare

Assegnati ai più belli windsurf storici il premio e il trofeo ARIE Nelle acque antistanti Porto Liscia (Sardegna) si è tenuta sabato 22 agosto la 17ª edizione della Regata Storica per Tavole a Vela triangolare. Nello scenario della magnifica baia di Coluccia è stato possibile ammirare in azione rari modelli di windsurf ormai entrati nel mito di questo sport. Molte infatti le bellissime tavole d’epoca che si sono date battaglia sul campo di regata: dai Windglider, star delle Olimpiadi di Los Angeles (1984) agli eleganti Mistral Competition (1978) fino agli splendidi Windsurfer-Ten Cate (1972) con il boma in legno. Come sempre l’iscrizione alla Regata è stata gratuita e le tavole “vintage” sono state assegnate per estrazione dal Club Porto Liscia ai partecipanti sprovvisti di una propria. Sulla linea di partenza sedici le prescelte, più due concorrenti esterni con tavole proprie: pronte, tutte, a correre velocissime al mare, a tuffarsi e a volare sull’acqua. Il potente suono dei corni ha sancito l’inizio della regata che da sempre ha una sola regola: non avere regole! Partenza come sempre entusiasmante con i migliori che subito sono filati via grazie al forte vento di grecale mentre non sono mancate collisioni, concorrenti caduti in acqua e rotture del boma e della vela. Alla fine della storica regata è stato il tedesco Roy Gutsche ad aggiudicarsi nettamente la vittoria con uno splendido Windglider lungo quattro metri e trenta centimetri. Alle sue spalle Max Varrucciu e al terzo posto il noto musicista e compositore sardo Paolo Angeli detto ‘Chico de Raya’. A Gigi Angeli, il primo ad avere windsurfato in Sardegna e precisamente nella spiaggia della Sciumara di Palau agli inizi degli Anni sep tanta e al figlio Paolo, presentatisi con due tavole assolutamente originali, come uscite di fabbrica, con i boma di legno (veri pezzi da museo!) è stato assegnato a pari merito il premio ARIE che, anche quest’anno, consisteva in un’opera dello scultore Max D’Orsi di Palau. Il trofeo ARIE, messo in palio dalla contessa Serena Galvani, è stato assegnato al Porto Liscia Club, quale proprietario di due magnifiche Ten Cate perfettamente conservate nonché per l’impegno ed i risultati raggiunti nel recupero e risistemazione di numerose tavole a vela degli Anni ‘70 e ‘80. Il Premio ARIE (Associazione per il Recupero delle Imbarcazioni d’Epoca) da 5 anni viene conferito alla Tavola a Vela di valore storico, la cui storicità sia dimostrata o da un restauro filologico o da una conformità originale dell’attrezzatura, perché anche i Windsurf del passato sono da conservare come beni culturali in quanto patrimonio della nostra cultura nautica. A questo proposito i possessori che volessero disfarsi di tavole a vela storiche sono pregati di contattare il Club Porto Liscia tel. 338/2370449 e-mail: stedduweb@gmail.com

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.