Palinsesto nutrito oggi al 60° Salone Nautico a Genova per l’ultima giornata della manifestazione.

La giornata è stata caratterizzata da presentazioni, convegni e workshop tecnici, che hanno fatto il punto su diverse tematiche che riguardano il mondo della nautica e del mare a 360°.

 

Seminario Strategos

L’ultima giornata degli Eventi del Salone Nautico è stata inaugurata al Breitling Theatre dal Workshop Strategos Blended Icebreaker Meeting, organizzato dal corso di Laurea Magistrale in ingegneria strategica, una nuova disciplina, introdotta circa 5 anni fa al MIT di Boston e che oggi vede l’Ateneo Genovese tra i leader del settore a livello Internazionale.

 

Workshop sulla Blue Economy

E’ tornato anche quest’anno, organizzato dalla Regione Liguria, il convegno riguardo la Blue Economy, un ambito in cui l’Italia eccelle rispetto al resto d’Europa. “L’esempio italiano di blue economy è molto invidiato ed usato come benchmark perché mette insieme tutti i settori, mentre nel mondo le diverse attività non sono così correlate. Per crescere l’economia del mare deve lavorare in maniera congiunta. Bisogna fare rete, promuovere il settore e trovare nuovi business”. Così ha dichiarato Giovanni Caprino, vicepresidente del cluster tecnologico BIG – Blue italian growth, sottolineando l’importanza di lavorare insieme per la crescita dell’economia del mare al convegno “La blue economy come opportunità e acceleratore dell’economia territoriale e nazionale”- Il Salone Nautico di Genova è la vetrina ideale per il convegno sulla Blue Economy, l’economia del mare, organizzato dalla Regione Liguria, perché qui si incontrano le realtà che partecipano alla BIG: università, industrie, centri di ricerca, enti e distretti regionali proprio per dare più peso a un ambito che attraversa trasversalmente dalla cantieristica alla nautica, dallo shipping all’ambiente marino alla pesca.

 

Seminario NOx addio?

Sempre in mattinata, al piano Mezzanino del Padiglione Blu, ha preso via “NOx addio?”, il seminario tecnico realizzato da ATENA Lombardia con il patrocinio di Confindustria Nautica dedicato all’abbattimento delle emissioni inquinanti nella nautica da diporto. Sono intervenuti Paolo Bertetti, (Sanlorenzo Spa), Andrea Piccione (Volvo Group Italia Spa), Francesco Cito – (MAN – SCR): Be Ready For The Future, Daniele Bottino, (ABS).

 

A nuoto sotto i ghiacci

Emozionante appuntamento al Breitling Theatre con Paolo Chiarino, nuotatore estremo specialista di ice swimming, che ha raccontato al pubblico presente la sua avventura in Antartide, dove ha percorso 1.000 a nuoto sotto i ghiacci, senza muta. La prossima sfida si sposta al Polo Nord.

 

Rinautic Live

Nel pomeriggio, con il seminario RINAUTIC LIVE, organizzato dal RINA al Breitling Theatre, si è concluso il programma di eventi collaterali del 60° Salone Nautico.

Ad aprire l’evento Francesco Michienzi, direttore del magazine Barche. La prima sessione si è dedicata al rapporto tra l’organismo di certificazione e il diportista, con contributi tecnici di Andrew Cutrì (Surveyor Italy Operational Yachting RINA), Alberto Carmagnani(Manager Certification CE Scheme RINA), Danilo Frulla (Tecnico qualificato), Giovanni D’Aloia (Tecnico qualificato). La seconda parte ha spostato il focus sull’attività assicurativa nell’ambito dello yachting, con l’intervento di Angelo Sticchi Damiani, Presidente ACI e Sara Assicurazioni. L’attività associativa è stato al centro del contributo di Piero Vatteroni,delegato regionale della Lega Navale Italiana. In chiusura, il responsabile dell’Ufficio Studi di Confindustria Nautica Stefano Pagani ha parlato dei numeri del settore della nautica.