promozione_pagine_azzurre

Gran finale di stagione per il Melges 20 Mascalzone Latino jr. al Mondiale di Scarlino

Scarlino (GR), 22 agosto 2016

 

Per Achille Onorato e il suo equipaggio del Mascalzone Latino jr. la stagione 2016 riserba questa settimana l’appuntamento più importante e significativo: il campionato del mondo numero quattro nella storia della classe Melges 20 che andrà in scena al Marina di Scarlino (GR) dal 23 al 28 agosto.

Quattro giorni di regata con la prima prova in programma alle 12.00 di giovedì 25 agosto, per un massimo di 10 regate nella serie, sono l’ultima sfida dell’estate per i mosquitos europei, che si preparano a disputare un evento affollato da 57 equipaggi provenienti da 15 differenti Nazioni. Un ex aequo con il precedente record di 57 partecipanti nell’edizione 2014 svolta a Riva del Garda, dal quale però questo episodio maremmano si distingue per un numero di bandiere nazionali incrementato di quattro unità. 

Achille, primogenito di Vincenzo Onorato, che come il papà corre per i colori dello Yacht Club di Monaco, disputerà questo campionato insieme al tattico Cameron Appleton, al tailer Stefano Ciampalini e al coach e sail designer Marco Savelli: una formazione consolidata che punta in alto nonostante la presenza dei più agguerriti avversari di sempre, incluse le formazioni provenienti da oltreoceano. Non manca John Kilroy (consigliato alla tattica da Mike Buckley), il veterano più titolato della classe, che con il suo Samba Pa Ti è stato campione del mondo nel 2014 a Riva del Garda, proprio davanti ad Achille Onorato in splendida forma, all’epoca affiancato dal tattico Malcolm Page, e ha replicato nel 2015 nelle acque di casa a San Francisco. 

Immancabile la presenza nella flotta mondiale anche di suo figlio Liam (tattico Steve Hunt), che su WildMan, proprio nell’evento clou dello scorso anno, era balzato agli onori delle cronache per aver raggiunto il podio insieme al genitore e, non da meno, per averlo fatto alla giovanissima età di soli dodici anni.

Il giovane Liam, inoltre, sembra essersi già perfettamente adattato anche al campo di regata toscano, avendo solo ieri conquistato l’Open Russian Championship, un evento preliminare al mondiale di Scarlino con 30 equipaggi iscritti. Dietro di lui, fra i Melges 20 presenti alla tre giorni appena conclusa, hanno completato il podio Pirogovo Sailing di Alexandr Ezhkov (Daniil Odintsov) e STIG di Alessandro Rombelli, affiancato da Paul Goodison. 

Ai suddetti, fra gli avversari più temibili per la gara madre dell’anno per i Melges 20 nel Golfo di Follonica si vanno ad aggiungere in primis i migliori tre al termine delle Sailing Series 2016, rispettivamente a bordo di Out of Reach(Guido Miani-Gabriele Benussi), Pinta (Michael Illbruck-John Kostecki) e Section 16 (Richard Davies-Chris Rast). 

Da segnalare il debutto di un nuovo sistema di tracking 3D per seguire le regate in tempo reale messo a punto da Barracuda Communication.

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.