TACOLI: NO FONDI ALLA NAUTICA

Daniele Carnevali
Scritto da Daniele Carnevali

“Liberare risorse pubbliche, almeno per l’anno in corso, a favore di altre importanti priorità per il Paese”. È quanto ha chiesto il Presidnete di nautica Italiana, Lamberto tacoli, in una lettera inviata al Sottosegretario dello Sviluppo Economico, Ivan Scalfarotto e anticipata alla stampa.

La motivazione nel mancato accordo con UCINA Confindustria Nautica.

Una seconda missiva è stata inviata alla presidente di UCINA; Carla Demaria, per informarla del fatto. Eccola:

 

 

Gentile Presidente Demaria.

il perdurare di questa situazione di stallo e di mancate risposte che si susseguono da mesi frenando il nostro accordo che avrebbe reso possibile l’erogazione di contributi pubblici da parte del MISE ai nostri due rispettivi Eventi di Viareggio e Genova, ci ha obbligato a scrivere al Sottosegretario Scalfarotto informandolo che ogni ipotesi di addivenire ad un’intesa oggi non ha più alcun senso.

Converrai certamente che per Fiera Milano, organizzatrice del Versilia Yachting Rendez-Vous, ma probabilmente anche per la vostra Società controllata Saloni Nautici, pretendere che il Governo eroghi contributi a questa data non sarebbe né equo né tanto meno serio. Con rammarico dobbiamo prendere atto di tale situazione ed insieme con senso civico e di responsabilità, liberare risorse pubbliche, almeno per l’anno in corso, a favore di altre importanti priorità per il Paese. L’Industria Nautica Italiana in tal senso si dovrà impegnare per promuoversi unicamente con le proprie risorse o se possibile fruire della sensibilità degli Enti Locali, esattamente come sta avvenendo in Toscana e in Versilia.

Dopo tante polemiche non mi soffermo sulle cause di tale risultato oggettivo; ho motivato al Sottosegretario Scalfarotto le nostre determinazioni con un dossier dettagliato di tutto il percorso fatto insieme negli ultimi mesi, mesi lunghi e terribilmente  improduttivi.

Spero che questa triste conclusione aiuti a riflettere su quali siano le mancate opportunità per la nostra Industria. Nautica Italiana, come ho comunicato al MISE, è pronta a riprendere il dialogo per il Palinsesto degli Eventi del 2018, su presupposti più coerenti e costruttivi e speriamo che anche Ucina si adoperi in questo senso

Un Cordiale Saluto

Lamberto Tacoli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE