Tanti gli amanti del mare all’inaugurazione di ARTEMARE Club a Porto Santo Stefano

Si il mare veramente connette il mondo, c’erano tanti proprio tanti gli amanti del 71 percento del nostro pianeta al taglio del nastro della sede operativa di ARTEMARE Club a Porto Santo Stefano sabato pomeriggio 1 novembre scorso

Con in testa, primo ad arrivare puntualissimo, il Sindaco di uno dei posti più bello al mondo Franco Borghini e poi i presidenti e rappresentanti dello Yacht Club Santo Stefano Piero Chiozzi, del Circolo della Nautica e della Vela di Cala Galera Fabio Andreucetti, del Rotary Club Orbetello – Costa d’Argento Fernando Andreini, dell’Associazione Marittimi Argentario Massimo Costanzo, dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia – Porto Santo Stefano Efiso Armanini e ancora il Capitano dell’Ente Palio dell’Argentario  Emilio Sclano e la delegata del Comune per la manifestazione Alessandra Cocchia, dal Gerente dei tanti fari dell’area Piero Buselli al decano dei marittimi premiato Guzzo d’Oro Elio Loffredo, gli Artist marinisti Mara Scotto, Mario Wongher, Carlo Alberto Perillo, Patrizia Rechichi, Maria Pia Fanciulli e la capogruppo Beach Nordic Walking Simonetta Picchianti, la responsabile di Argentario Approdi Maria Cristina Bani con l’operatore tecnico subacqueo Maurizio Schiano, gli studiosi di storia locale Laura Metrano, Danilo Terramoccia e Giuseppe Tosi, last but not the least – perchè arrivate alla fine per impegni precedenti la presidente del Rotary Club Monte Argentario Anna Scotto e l’assessora al Turismo e Commercio Francesca Ballini e tante altre/i tra armatori di barche a motore e velisti, complessivamente più di 80 persone nelle tre ore di ricevimento.

Con sottofondo il mare nella canzoni Charles Trenet – La Mer, Lucio Dalla – La casa in riva al mare, Joan Manuel Serrat – Mediterraneo, Luca Carboni – Mare Mare e molte ancora, un vernissage con “bollicine rosa” e dolci in tema prenatalizio, il comandante Daniele Busetto ha fatto gli onori di casa con l’assistenza delle bravissime Sara e Ludovica illustrando il lungo programma con i maggiori eventi fino ad ottobre 2020, i tanti obbiettivi ma principalmente l’aiuto ai giovani per le professioni di mare e la salvaguardia dell’ambiente marino.

A fine serata i saluti marinareschi e la preghiera del marinaio Busetto per venti favorevoli e mare calmo per tutti gli intervenuti e non solo con l’arrivederci al prossimo evento a ARTEMARE Club sabato pomeriggio 16 novembre prossimo “Per noi, per i nostri figli, per i loro figli – Tutti per il Mare senza platiche” con esposizione di foto shock, filmati e progetti.

ARTEMARE News

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE