Charter alle Baleari, natura e mondanità

L’arcipelago spagnolo delle Baleari offre bellezze naturali e clima gradevole tutto l’anno, ma anche siti storici e culturali di grande interesse

NATURA E MONDANITA’

Baleari

A sole 60 miglia dalla costa continentale spagnola, le cinque isole di Mallorca, Menorca, Ibiza, Formentera e Cabrera sono invase ogni estate da una moltitudine di giovani turisti di ogni nazionalità a caccia di divertimenti, ma anche da amanti del sole in cerca di tranquillità. Non c’è da stupirsi, se si considera che le isole offrono spiagge paradisiache di sabbia fine, acque cristalline, sole cocente, ottimi ristoranti e un’esuberante vita notturna.

Le isole Baleari, grazie a un clima favorevole tutto l’anno, sono un vero paradiso per la navigazione, soprattutto nelle mezze stagioni, quando il turismo è meno intenso. Si possono così godere appieno le bellezze naturali (come le “calas”, le tipiche cale scavate nella scogliera), ma anche una storia assai ricca, come testimoniano i siti preistorici, le fortezze medioevali, i caratteristici villaggi e i pittoreschi porti di pescatori. Fu addirittura nel 654 a.C. che i Cartaginesi costruirono un porto nel punto in cui si trova oggi il moderno porto di Ibiza! Le isole furono in seguito occupate dai Romani, cacciati poi dai Visigoti che a loro volta dovettero lasciare il posto agli Arabi che vi rimasero per 3 secoli. Dal 1708 al 1802 gli inglesi occuparono Mahon a Menorca per utilizzarla come base navale, finché, nel 1833, le Baleari divennero una provincia spagnola.

Baleari

Le attività nautiche sono la punta di diamante di un arcipelago votato irrimediabilmente al mare. Numerose e prestigiose regate di vela si disputano nelle sue acque: il Trofeo Princesa Sofía, la Copa de Su Majestad el Rey e il Trofeo Almirante Conde de Barcelona a Maiorca, il Trofeo Nacional Almirante Farragut de Snipes a Minorca, la Ruta de la Sal e la Semana Internacional de Vela para Cruceros a Ibiza. Sovente la crociera comincia proprio dall’isola sempre in festa qual è Ibiza, che offre una vita notturna intensa, numerosi porti e ancoraggi ma anche molti angoli suggestivi, soprattutto sulla costa nord, meno costruita.

Il porto principale è Puerto de Ibiza, capoluogo e bella città medievale; consigliato per ormeggiare anche il Puerto de San Antonio, sulla costa nordovest che offre buon riparo e club nautico accogliente. Separata da Ibiza da uno stretto braccio di mare, Formentera è, al suo confronto, un’oasi di tranquillità con una natura intatta: qui si può ormeggiare nel porto di La Savina, sulla costa nord dell’isola, nei pressi del quale si possono ammirare due spiaggette molto caratteristiche, situate a un miglio l’una dall’altra: Cala Savina e Cavall d’en Borra’s, due cale che offrono un bellissimo mare verde dal fondale basso e sabbioso.

Imbarcandosi a Ibiza, la prima destinazione della crociera è Palma di Maiorca che dista 63 miglia. Qui, con il lungomare occupato interamente dai marina, troviamo forse la maggior concentrazione di imbarcazioni al mondo. Merita la circumnavigazione dell’isola, la maggiore delle Baleari, ricca di porti e approdi, con strutture e servizi moderni, ma si consiglia di prenotare ovunque il posto barca in anticipo.

Sulla costa sud occidentale di Maiorca, a sole 17 miglia troviamo il Puerto di Andratx, uno dei luoghi turistici più ricercati ed esclusivi dell’isola. Rodolfo Valentino visse qui durante gli anni Trenta e attualmente vi si incontrano celebrità come Tom Cruise, Claudia Schiffer, Michael Schumacher, proprietari di alcune tra le ville più spettacolari dell’isola. Puerto Andratx comprende un piccolo caratteristico porto di pescatori, così come un moderno porto dotato di tutti i servizi. Proseguendo la navigazione verso nord, a 25 miglia, si incontra l’affascinante porto di Puerto Soller, posizionato sul fondo di una baia circondata da alte montagne che si tuffano a picco nelle acque del mare. Un incantevole trenino turistico con vagoni in legno collega il porto alla piccola città di Soller, caratterizzata da case in stile art nouveau. Navigando verso nord, si incontra Pollença, un’importante città dell’isola che, oltre a offrire cultura e divertimenti, è nota per le sue spiagge nudiste, isolate o urbane molto frequentate e i suoi ristoranti in cui degustare specialità locali maiorchine.

Vicino a Palma, si trova l’isola di Cabrera, paradiso di tranquillità, parco nazionale protetto, dove è possibile navigare e accedere solo con uno speciale permesso rilasciato dagli uffici del Parco Nazionale di Cabrera. Partendo da Palma di Maiorca occorrono 86 miglia per raggiungere Menorca, isola che ha mantenuto il suo carattere rurale, ben lontano dal ritmo frenetico che caratterizza il resto delle Baleari. Tipici di Menorca sono i rinvenimenti preistorici, grandi costruzioni in pietra risalenti a oltre 2.000 anni fa ad opera di una civiltà misteriosa. Antichi anche gli stessi due porti principali, a Mahon e a Ciutadella che, offrendo un buon riparo, furono utilizzati sin dai tempi dei navigatori fenici.

La società di charter Pietro Cuccia Yacht Broker di Palermo propone a noleggio una vasta scelta di imbarcazioni con equipaggio, con imbarco/sbarco a Palma di Maiorca: un ketch di 20 metri per 6 ospiti in 3 cabine doppie, ciascuna con servizi, con equipaggio composto da 3 persone e un catamarano Lagoon 440 con equipaggio composto da skipper e hostess, dotato di 4 cabine doppie ciascuna con propri servizi e doccia. In alternativa, sono disponibili alcuni catamarani senza skipper: a Palma di Maiorca un Lagoon 380 con 10 letti in 4 cabine doppie + dinette trasformabile in 2 letti e 2 servizi; un Lagoon 400 con 8 letti in 4 cabine doppie + dinette trasformabile in 2 letti e 4 servizi. A Minorca: un Fountaine Pajot Mahè 36 con 6 letti in 2 cabine doppie + dinette trasformabile in 2 letti e 2 servizi. A Ibiza: un Bahia 46 con 12 letti in 4 cabine doppie + 2 cabine singole + dinette trasformabile in 2 letti e 4 servizi. Infine, Pietro Cuccia Yacht Broker dispone anche di alcune barche a vela monocarena senza skipper: a Palma di Maiorca: un Bavaria 39 Cruiser con 7 letti in 3 cabine doppie + dinette trasformabile in 2 letti e 2 servizi; un Bavaria 50 Cruiser con 12 letti in 5 cabine doppie + dinette trasformabile in 2 letti e 3 servizi. A Ibiza: un Bavaria 38 con 8 letti in 3 cabine doppie + dinette trasformabile in 2 letti e 1 servizio.

Alle Baleari l’agenzia Genoa Yachts di Genova propone a noleggio “Valentina”, un Bénéteau Océanis Clipper 473, lungo m 14,30, con 4 cabine e 3 bagni, ideale per ospitare 8 + 2 passeggeri, in grado di offrire ottime prestazioni veliche.

L’agenzia Forzatre di Lavagna (GE) propone diverse possibilità di noleggio con imbarco a Palma di Maiorca per navigare verso Ibiza e Formentera. Fra queste segnaliamo il catamarano Lagoon 440, del 2006, con 4 cabine doppie, tender, GPS-plotter with chart e bimini top.

“Farandwide”, una splendida barca a vela di lusso di oltre 30 metri del cantiere Southern Wind, navigante nelle acque delle Baleari, è proposta a noleggio dalla società di charter Rigo Yachts International di Roma. Offre eccellente sistemazione per 8 persone in 4 eleganti cabine, 2 matrimoniali e 2 a letti gemelli tutte con bagno en-suite. Il progetto di Bruce Farr combina ammirevolmente i criteri di lusso e comfort con la ricercatezza dell’armatore nello studio dei particolari. Scafo in composito di carbonio/kevlar e tecnologia all’avanguardia, offre fra i vari comfort: aria condizionata ovunque, dinette con zona pranzo e TV surround, impianto stereo, zona studio, cabine con TV e DVD dolby surround e stereo dedicato, antenna satellitare per TV. Il quartiere equipaggio ben studiato, con comodo ingresso indipendente dalla zona pilotaggio di poppa, include galley con dinette per l’equipaggio, carteggio e 3 cabine con servizi. Alcuni svaghi nautici completano le dotazioni di bordo.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.