Un Trident Italiano sul Trono del Tan 2013

TRIDENT: FRANGI SI AGGIUDICA IL TAN, LA CINA PRIMA DELLE MARINE ESTERE DOMANI FITTO PROGRAMMA TRA REGATE E INIZIATIVE PER LA TUTELA DELL’AMBIENTE Un finale in crescendo con vittoria al Trofeo Accademia Navale e Città di Livorno per Pietro Frangi e il suo equipaggio (Davide De Luca e Giulio Spinnato) nella classe Trident. Grazie ai due primi posti e ad un secondo piazzamento nelle tre prove di oggi, “Trident 21”, ha superato in classifica l’imbarcazione degli Emirati Arabi Uniti, piazzatisi quarti (dopo aver illuso con un netto dominio nella prima giornata), e la Cina di Zuan Zhang che ha finito al secondo posto, prima comunque tra le marine estere. Sul terzo gradino del podio Piranha che, con al timone Paolo Stillone, è riuscito a vincere la seconda delle tre prove odierne. Una vittoria “work in progress” per Frangi, De Luca e Spinnato che, dopo una prima giornata in sordina (15, 3, 11), sono riusciti a migliorare prova dopo prova l’assetto della propria imbarcazione. Vittoria incerta fino al termine, grazie anche alla costanza dell’equipaggio cinese, capace di giungere sempre tra le prime posizioni in ogni prova. Stillone, che si era aggiudicato il TAN dello scorso anno nella stessa classe, ha recuperato punti quest’oggi, arrivando primo alla seconda prova odierna e migliorando abbondantemente il proprio posizionamento finale. Sociale e ambiente sono i temi sui quali, a terra, si sono concentrate le attenzioni. Al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo di Livorno si è parlato di tutela dell’Ambiente Marino: convegno patrocinato dal TAN al quale hanno preso parte gli studenti delle scuole medie della città labronica, per una maggiore sensibilizzazione dei giovani alla salvaguardia del mare e del suo ambiente da ogni forma di inquinamento. Il convegno ha fatto da prologo alla “Giornata del mare”, che vedrà, domani, 25 aprile, volontari subacquei impegnati nella pulizia dei fondali delle Secche della Meloria, iniziativa promossa dall’Ente Parco regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli e le associazioni “ASD Spazio Sub Livorno” e “Marevivo”. In campo sociale, invece, al villaggio Tuttovela, l’INAIL, Istituto Nazionale Infortuni sul Lavoro, ha posto l’attenzione su “Il nuovo volto della sicurezza nel sep tore della navigazione”, tema al quale la Marina Militare Italiana rivolge particolare attenzione, anche per la salvaguardia del personale militare e civile. Intanto, stanno via via arrivando le imbarcazioni che animeranno le regate dell’ultima sep timana di TAN: tra le altre i J24, con in testa i campioni italiani ed europei in carica de La Superba, barca della Marina Militare, in lizza anche per il Premio Italia per la Vela, e i 420 che qui a Livorno gareggeranno per la selezione mondiale. Tra le oltre cento imbarcazioni in arrivo, vi saranno anche due partecipazioni illustri, le campionesse della Classe 420 Ilaria Paternoster e Benedetta Di Salle, candidate nella sezione “Miglior regatante donna” nel prestigioso “Premio Italia per la Vela”, forti del loro primo posto ISAF Youth World Championship Classe 420. E poi presenze rinomate quali le navi a vela Marina Militare Capricia, Chaplin, Stella Polare e Nave Italia, prese d’assalto da appassionati e curiosi. Come anche Minuskopic, il Mini 650 di Andrea Pendibene arrivato al TAN dopo il terzo posto al Grand Prix d’Italie. Sarà un 25 aprile ricco di eventi quello che si vivrà domani al TAN: in acqua si affronteranno ben 4 differenti classi di regate tra cui le intramontabili Vele Storiche, i tattici J24, i rapidi 555 e più tecnici 420. Domani in mare, oltre alle vele, vi saranno anche molti remi, con il 14° Trofeo remiero “Gaetano d’Alesio”. Una sorta di “palio acquatico”, un evento sportivo e folkloristico, tra i rioni e le sezioni nautiche di Livorno che, come ogni anno, animati da un reciproco spirito di competizione, si sfideranno in una gara di velocità e forza di braccia fino alla vittoria finale. Il tutto mentre altre braccia saranno impiegate sott’acqua nell’operazione di volontari subacquei per la pulizia dei fondali delle Secche della Meloria. A completamento della moltitudine di discipline marinaresche presenti in questa edizione del TAN, domani vi sarà, contestualmente alle regate, una coinvolgente esibizione di kitesurfing avanti la rotonda di Ardenza. In questa particolare esibizione saranno presenti titolati rappresentanti del panorama italiano della disciplina quali Jacopo Cantini (Campione Nazionale Juniores artistico Freestyle), Giulio Chiti (Campione Nazionale Juniores Race), Giacomo Barberi (Campione Nazionale 2011 Artistico), Alice Brunacci (Campionessa Nazionale Race, tra le prime dieci atlete al mondo), Francesca Bagnoli (2° classificata Nazionale Artistico). A guidare il gruppo un prestigioso istruttore federvela-Kite, il simpatico toscano Claudio Kraus. Si rammenta, inoltre, che nel giorno rievocativo della Liberazione Nazionale, l’Accademia Navale “apre le proprie porte”, dando la possibilità al pubblico di visitare l’Istituto di formazione degli Ufficiali di Marina Militare dalle ore 10:30 alle 12 e dalle 15 alle 18. La carrellata di eventi in programma per venerdì 26 Aprile non lascia spazio a cali di tensione sportiva, difatti partiranno le prove di regata per le classi Martin 16, Trident (match race) ed Europa. In Accademia Navale, invece, sarà giornata memorabile per il conferimento del Premio Italia per la Vela, concorso organizzato da Tuttovela Srl che ne detiene la titolarità, con il patrocinio della stessa Accademia Navale e del Comitato Organizzatore del TAN, e che da quest’anno si fregia anche del patrocinio della Federazione Italiana Vela e della Lega Navale, divenendo così il principale riconoscimento del panorama velico nazionale. Inoltre, fino allo scoccare della mezzanotte del 25 Aprile, è possibile votare il proprio candidato preferito sul sito ufficiale del villaggio Tuttovela (www.tuttovela.it). Saranno assegnati PIV al Miglior Regatante Uomo, alla Miglior Regatante Donna, al Miglior Velaio, al Miglior Progetto per la Vela e al Miglior Restauro di Barca d’Epoca. Questa occasione di giubilo è finalizzata a circoscrivere, in un ambito ristretto e ben definito, l’assegnazione del premio che, favorito dell’internazionalità del TAN, suo patrocinatore, può così portare ogni anno alla ribalta dei media il meglio della vela italiana. E se il motto di Nave Vespucci recita “Non chi comincia ma quel che persevera” non sembra essere diverso lo spirito che anima la raccolta fondi della “Regata della Solidarietà”, organizzata dalla Marina Militare e finalizzata alla realizzazione di progetti di sostegno e cure per i tanti bambini con patologie fisiche e/o mentali che necessitano del nostro aiuto. I fondi raccolti saranno devoluti alla Fondazione Meyer, alla Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia e all’Unione Vela Solidale, le quali hanno in cantiere tre concreti progetti per offrire a questi bambini il personale, le infrastrutture e le cure di cui necessitano. Ricordiamo che le donazioni possono essere effettuate direttamente sul sito ufficiale del TAN (www.trofeoaccademianavale.eu) oppure anche con una piccola offerta presso lo stand del Charity Program all’ingresso del villaggio Tuttovela.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.