Charter alle Seychelles, isole magiche

Le Isole Seychelles sono un paradiso di natura incontaminata, con una varietà incredibile di flora e fauna, fra cui i magnifici pesci dell’Oceano Indiano (oltre 800 specie), tartarughe e moltitudini di uccelli

ISOLE MAGICHE

Seychelles

Le Seychelles, situate nell’Oceano Indiano, formano un arcipelago composto da 92 isole. Mahé, Praslin e La Digue sono le tre principali, ma ci sono molte altre isole più piccole, altrettanto interessanti dal punto di vista turistico, che offrono ospitalità in un ambiente incontaminato. Qui potete tuffarvi nel mare profondo tutto l’anno poiché l’acqua delle isole è sempre calda e cristallina.

Il clima è l’ideale: la temperatura non scende mai al di sotto dei 24 gradi e non supera i 30, mentre giugno e luglio sono i mesi più favorevoli perché meno piovosi. Per proteggere questo ambiente prezioso, alle Seychelles le immersioni sono rigorosamente regolate e la pesca con arpione è proibita. Per esplorare questo meraviglioso mondo subacqueo e la sua flora e fauna uniche al mondo, vi sono numerosi centri subacquei organizzati per guidare il turista nei luoghi più suggestivi e introdurlo, se necessario, alle tecniche di immersione.

Seychelles

Giovane Repubblica (le Seychelles sono diventate indipendenti nel 1976), sono circa 80.000 abitanti, che parlano inglese e francese e naturalmente il creolo. Oltre che della bellezza della natura, vi innamorerete della calda ospitalità della gente creola, nota per il suo temperamento allegro e gioioso e per l’esotica cucina.

Seychelles

Mahé, con un area di 150 kmq, è la più vasta isola delle Seychelles, dove vive la maggior parte della popolazione (65.000 abitanti). Ci sono varie possibilità di noleggiare imbarcazioni, perché le principali compagnie di charter hanno le loro basi nautiche qui, ottimo punto di partenza per tutte le crociere. Ma prima di imbarcarvi, dovete scoprire la cittadina perché ci sono molti luoghi che vale la pena esplorare: a nord si può visitare Victoria, la capitale delle Seychelles, con il suo ben conosciuto porto e la torre dell’orologio, un’esatta replica del Big Ben. Da vedere anche il Villaggio degli Artigiani e l’Istituto Creolo perché è proprio qui, a Mahé, che ci si rende veramente conto della vivace cultura creola e della sua storia così caratteristica. Dovete poi camminare lungo i sentieri attraverso la ricca vegetazione, scoprendo la spettacolare fauna e deliziarvi con le famose spiagge di sabbia bianca e fina come il talco. Il paesaggio e la vegetazione nella parte sud di Mahé sono ancora incontaminati: in quest’area si trovano le più belle spiagge deserte. Da Mahé, dirigendosi verso nord, s’incontra Silhouette, un’altra isola particolarmente selvaggia, priva di strade e automobili, popolata da 300 abitanti che coltivano le piantagioni di caffè, tabacco, cannella e avocado. Fiumi e cascate formano una delle più belle foreste equatoriali dell’oceano Indiano e fanno di Silhouette un paradiso per i naturalisti che possono scoprire alberi e piante esotici e rari.

Seychelles

Praslin è la seconda più ampia isola dell’arcipelago con un’area di 44 kmq, che si raggiunge via mare oppure con voli Air Seychelles della durata di soli 15 minuti su un Twin-Otter di 20 posti. Anche qui vi sono basi nautiche dove si possono prendere barche a noleggio. Coperta quasi interamente da foresta tropicale, è ancora abbastanza selvaggia, pur offrendo strutture dotate di ogni confort. Tutte da scoprire le baie Grande Anse, Anse Lazio e Anse Possession, tutte ben ridossate e dal fondo sabbioso misto a formazioni coralline. Buona parte del litorale è coperto di palme e takamarakà, legno pregiato utilizzato dai locali per costruire ogni cosa, dai mobili alle barche. Si rimane incantati di fronte alle favolose e inesplorate spiagge e alla Vallée de Mai, un’incantevole riserva naturale dove crescono, insieme alle piante di vaniglia, il famoso “Coco de Mer”, alberi dalle immensi noci che pesano fino a 25 chilogrammi.

Ad appena 43 chilometri da Mahé e a 6 da Praslin, c’è La Digue, un’isola che si ricorda per gli immensi massi di granito rosa che sovrastano incantevoli spiagge di pura sabbia bianchissima, con capanne nascoste tra gli alberi. La più famosa è la baia denominata Anse Source D’Argent, con gli enormi massi di granito rosa che incorniciano piccole dune coperte dalla calda sabbia all’ombra delle palme da cocco. Non perdetevi un giro su di un “ox-taxi” (un carro trainato dai buoi, il servizio taxi dell’isola), senza tralasciare la pittoresca Casa Gialla fotografata centinaia di volte e considerata una delle maggiori attrazioni.

Le altre isole minori, facilmente raggiungibili via mare, sono: Alphonse, con un’immensa laguna circondata da piantagioni di cocco e Desroches, la tipica isola con sabbia fina e palme a cocco, lunga 5 chilometri e larga 500 metri, con circa 40 abitanti che vivono in un piccolo villaggio. Desroches è un vero e proprio paradiso per i subacquei che possono qui scoprire uno dei più bei giardini di corallo dell’oceano Indiano.

Più a nord, Bird Island è una piccola isola che prende il nome dalle migliaia di uccelli che vengono qui a nidificare.

L’arcipelago delle Seychelles, soprannominato dagli stessi abitanti le Isole Dimenticate, sono la meta ideale per il charter, sia per l’atmosfera esotica che le caratterizza, che per l’ampia offerta di barche che è possibile noleggiare in loco.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.